Log in

Vi è mai capitato di andare al ristorante e pagare solo €1,08? La cliente chiama per correggere l’errore

L'Italia? Ha mille pregi e milioni di difetti e se dovessimo fare elenco degli uni o degli altri trascorreremmo millenni e, assai probabilmente, non ne verrò a capo in maniera esaustiva.
 
Dirò di più. Sospetto che alle prime dieci righe si principierà ad accapigliarsi se la tale caratteristica debba ascriversi alla colonna dei pregi o a quella dei difetti, ovvero ciò che qualcuno giudica una virtù per altri è un vizio e viceversa.

Ma su alcune cose credo che vi sia una incontrovertibile e assoluta unanimità: ad esempio sul fatto che in Italia si mangi bene. Non vi è dubbio alcuno. Le prime forme di parcellizzazione le abbiamo nel decidere dove si mangia "meglio", ed anche quando...

La mia opinione nel settore, ove credo di avere qualche piccola competenza, è che ci sono tantissimi posti dove si mangia benissimo e anche alcuni, non tantissimi, dove si va decisamente e precisamente per mangiare.

Mettiamo che in estate sei sul Gargano e una sera vuoi cenare a Lesina, fai un giro, trovi Le Antiche Sere e ti fermi a gustare le delizie di Nazario Biscotti. Soddisfatto ti alzi e te ne vai.

Metti adesso che sei in un bel giorno di febbraio, quando magari spruzza anche un po' di neve. C'è una buona ragione per andare a Lesina? (Se non sapete dove si trova cercate su Maps).

Nessuna persona sana di mente immagina il Lago di Lesina come meta per un turismo invernale ... e sbaglia!

Perché a Lesina si va soprattutto per andare a mangiare da Nazario. Cosa ha di speciale? Nulla, ma il luogo è foriero di una cucina la cui complessità rispecchia la geografia: cucina di lago, di mare, di montagna e di palude. Nonché cacciagione di penna e di pelo. Dove lo ritrovi un luogo in cui si incrocia tutto questo? E poi con uno che sa incrociarlo tra l'altro.

Così, solo per un esempio, le anguille o la bottarga di muggine che trovi qui non la troverai in nessun altro posto al mondo. Magari potrai trovarla anche migliore, ma uguale no!

E a noi che ci frega di Nazario e de Le Antiche Sere? Abbastanza, per molte ragioni ma soprattutto perché il fatto ha questa cornice.

Italiani siamo in tanti ma siamo tutti diversi, alcuni dei quali diversissimi. La storia di oggi racconta di Karin, altoatesina. Karin è stata a cena da Nazario, non siamo in grado né vogliamo descrivere se e quanto sia stata soddisfatta. Ma solo che il buon Nazario, magari stralunato dalla fatica, ha battuto sulla Carta di Credito della signora €1,08 invece di €108.

E tutti a ridere e a pensare che Nazario Biscotti è, in realtà, un nome d'arte, per nascondere quello vero (Checco Glione). E invece la cliente altoatesina, verificato l'estratto conto, notato l'errore, chiama Nazario per chiedere le coordinate e poter saldare la giusta cifra con un bonifico bancario.

La notizia fa il giro del Web.



La cosa più bella è che la signora Karin, tirata in ballo da commenti di vario genere, non può che rispondere: "Grazie per gli applausi, ma mi sorprendono perché io credo di aver fatto una cosa normale. Ho un negozio anch'io e succede che si può sbagliare. Comunque sono sempre in attesa delle coordinate bancarie. Tanti saluti dall' Alto Adige."

Ha ragione signora dell'Alto Adige, ma sa, io vivo nel posto in cui dei giovanotti hanno rischiato di far succedere un disastro per non pagare il conto. Certo hanno preso una saccagnata (sempre poco generosa) ma, purtroppo, "La cosa brutta è che la normalità debba essere accolta come straordinarietà." (Cit. Beppe Schino)

E siccome di straordinarietà si tratta, noi di Vinoway la pubblichiamo perchè, qualche volta, è bello raccontare storie di ordinaria buona educazione.   

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.