Log in

L'uomo e il mare si raccontano: il rapporto secolare tra pesce, vino e cultura

Il 14 settembre, alle ore 20,30 presso “ Il vecchio e il mare “ a Trani, si terrà un incontro finalizzato a recuperare e ridiscutere storia e ragioni dell’eterno rapporto fra Uomo e Mare.

Un rapporto fatto di imprese, coraggio, sacrificio ma anche di rispetto per la natura e di conoscenza delle ricchezze enormi del mare e dei suoi prodotti nell’arco delle quattro stagioni.

Tutti elementi che oramai rischiano di sfuggire all’uomo moderno e di cui parleranno, in un ideale itinerario culturale ed enogastronomico:
Antonio Gelormini, giornalista e scrittore, il quale, partendo dall’ebbrezza di Noè al miracolo delle nozze di Cana, ricorderà l’azione innovatrice e rivoluzionaria di un Buon Pastore che, nella vigna del Signore, affida il futuro delle 12 tribù di Israele a 12 uomini di mare, segnati dal sale e dal sole, per farne pescatori di anime;

Salvatore Brunetti, gia Capitano di motopescherecci d’alto mare che, oltre a raccontare la sua esperienza di  trentacinque anni di navigazione, terrà una piccola lezione sui fondali marini, sul pesce di stagione e sulle reti da pesca;

Peppino Palumbo, Presidente dell’azienda vitivinicola Tormaresca, che, alla luce della sua prestigiosa esperienza nel settore, descriverà le ragioni del rapporto ideale fra alcuni dei vini prodotti da Tormaresca  ed i piatti a base di pesce;

Corrado Capece Minutolo, espressione dell’ultima generazione dell’azienda Villa Schinosa di Trani ed appassionato velista, che avrà modo di parlare non solo dei suoi vini ma anche dell’altra sua grande  passione per il mare.

La serata proseguirà con un percorso a tappe costituito da punti di assaggio a base di pesce e di vino, a rimarcare anche quanto sia sempre saldo in Puglia il binomio pesce – vino come espressione del più ampio rapporto prodotti del mare – prodotti della terra.
Nino Ditrento,  chef de “ Il vecchio e il mare “, preparerà  alcuni antipasti a base di pescato del giorno, mini hamburger con  pesce azzurro ed un tubetto con la triglia ; il tutto innaffiato dai vini:
“ Pietrabianca” Chardonnay e  “Fichimori”  Negroamaro  dell’azienda Tormaresca;
 “Garbino“ Moscato secco, “Fiano” e, dulcis in fundo, il Passito di Trani, dell’azienda Villa Schinosa.

Un progetto curato da Francesca de Leonardis, consulente ed organizzatrice di cibo e vino, in collaborazione con i ragazzi de “ Il Vecchio e il mare”.

Ingresso a persona 20 euro.
Per info: 327 1713672

Comunicato Stampa

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.