Log in

Taurino, Filifilori: di padre in figlio

Col vostro permesso, in punta di piedi, mi affaccio un momento nel mondo enoico, ma solo perché non posso evitarlo soprattutto dal punto di vista emozionale.
  • 0

Ristorante Al Metrò: una scommessa vinta

Tutto ha inizio nel 1999, quando i due fratelli Fossaceca (Antonio, 27anni, e Nicola, di appena 16) decidono di rilevare la pasticceria paterna e di trasformarla in uno dei tantissimi ristorantini, difficilmente distinguibili l’uno dall’altro, che affollano le località costiere di tutta Italia: spaghetti ai frutti di mare, frittura mista, grigliata di pesce e via andare.
  • 0

Riserva Dornach: l'Alto Adige secondo Patrick Uccelli

Conoscere Patrick credo sia un’esperienza profonda, come i suoi vini, sotto la veste allegra e scherzosa di un giovane produttore altoatesino, si cela uno spirito profondo legato alla vite e alla natura, che nutre il suo spirito studiando ció che l'ecosistema di questa parte d'Italia gli offre, il tutto senza sforzandosi di modificare il corso naturale delle cose.
  • 0

Le Guaite di Noemi: il connubio perfetto tra tradizione e gioventù

Nella parte più alta delle colline di Mezzane di Sotto, a 500 metri sul livello del mare, circondata dal ventaglio di vallate della Valpolicella, storico territorio a soli 10 minuti a Est di Verona, incorniciato tra i Monti Lessini e il Lago di Garda, nasce la preziosa storia de Le Guaite di Noemi.
  • 0

Ageno: l'avvocato in verticale

Rivergaro, Val Trebbiola... una piccola valle dorata, di sol inondata, sita ed incompresa conca, ai fianchi solcata, dal torrente Trebbia e dal torrente Nure. Le rispettive valli, profonde, dai profili mai troppo aspri, possiedono una dolce e delicata progressione montuosa.
  • 0

Annata 2001: Odissea nella Puglia che non ti aspetti

Mentre la vecchiaia ci spaventa, la longevità ci affascina. Non proviamo forse ammirazione per quelle persone che varcano la soglia dei 90 e persino dei 100 anni mantenendo invidiabili integrità mentale, creatività, salute fisica e capacità di vita autonoma?
  • 1

SUD di Tenuta Bastonaca: il Nero d'Avola incontra Grenache e Tannat

Cuore e mente proiettati al futuro, affondando salde radici nella tradizione: è in questa frase che sta racchiusa la filosofia di Tenuta Bastonaca, azienda vitivinicola sita nell’omonima contrada nel ragusano, guidata con passione dalla frizzantissima Silvana Raniolo nonché dal marito Giovanni Calcaterra, dalla lunga esperienza nel campo viticolo.  
  • 0

Cos'è il Sabbie di Sopra il Bosco?

Tra le colline del Casertano, nelle terre del Volturno sul versante che guarda il Monte Taburno, si produce uno dei grandi vini italiani: il Sabbie di Sopra il Bosco di Nanni Copè, un vino che racchiude "una vita, tante vite", come riportato sul fronte dell'etichetta.
  • 0

Vite Matta: l'azienda che mira all'emancipazione lavorativa in Campania

La fine dell’anno, si sa, è tempo di bollicine e in Campania è l’Asprinio a ritornare prepotentemente sulla tavola dei campani e non solo. Accanto ad aziende ormai affermate e protagoniste del mercato mondiale, troviamo anche piccole realtà, alcune delle quali sviluppatesi grazie al riutilizzo dei beni confiscati alle mafie.
  • 0

Ristorante “Agli Amici” - Udine: nulla da invidiare ai più celebrati tristellati

Il 2009 è stato l’anno della svolta. Un radicale intervento di restyling (dal quale è nata, per gemmazione, l’attigua osteria, ideale per gustare i piatti della tradizione friulana, oppure solo per un aperitivo “comecristocomanda”) ha trasformato quello che era un ottimo ristorante di provincia in uno dei luoghi più accoglienti e più raccomandabili dell’intero Stivale, che nulla ha da invidiare ai più celebrati tristellati.
  • 0

Malbolle e Ring Adora di Podere Il Saliceto

Gironzolando tra i banchi d'assaggio di una manifestazione a volte si viene attratti da un'etichetta, altre volte dal nome di un'azienda o da una faccia simpatica. Ma stavolta a colpirmi è stato qualcos'altro.
  • 0

Chiudiamo in bellezza! Assaggi singolari per dare il benvenuto al 2018

Il momento del cambio agenda, per via dell’anno venturo,  è un’occasione propizia per rivedere gli appunti e “riassaggiare” mentalmente i vini, più o meno noti, che ci hanno regalato delle emozioni. Eccone alcuni, senza punteggi o intenzioni  di fare inutili classifiche. L’unico obiettivo è quello di condividere esperienze di degustazione che possano rendere le vostre feste ancora più gioiose. Cosa troverete? Grandi classici, qualche chicca e molto Abruzzo.
  • 0

Paolo Laiolo Reginin: la terza generazione fidata dei Marchesi Scarampi

Piemonte, il vasto catino del Monferrato con la sua dinamica e multiforme espressione territoriale. Avvicinandosi all'obiettivo circoscriviamo l'azienda alla provincia d'Asti.  Percorriamo la vecchia statale che conduce alla nuova docg Nizza Monferrato, svoltando, qualche chilometro prima, per il comune di Vinchio. Abbandoniamo la provinciale vinchiese per dirigerci definitivamente nella frazione Noche, residenza esatta dell'azienda Reginin di Paolo Laiolo.
  • 0
Sottoscrivi questo feed RSS