Log in

E' venuto a mancare Severino Garofano, il padre del Negroamaro

Letto 4349 Email
Sono quelle notizie che non si vorrebbero mai dare perché i grandi personaggi sembrano all’occhio di noi essere umani immortali. E’ certo che il suo passaggio su questa terra non sarà mai cancellato. I Grandi non muoiono mai!
 
Severino Garofano è stato uno degli enologi protagonisti della rinascita del sud vitivinicolo, "padre" del Negroamaro.

Irpino di nascita ma pugliese di adozione, è stato uno degli uomini che ha segnato la storia della vitivinicoltura meridionale realizzando bottiglie a dir poco memorabili, quando il meridione era solo una terra da vino sfuso.

Appartiene ad una generazione che ha visto e partecipato al rilancio del vino di qualità.

Approda in Puglia a soli 22 anni. Arriva nel salento per lavorare e lo farà in un’azienda vinicola, quella di Francesco Candido. Con il passare degli anni presterà servizio in diverse aziende del territorio pugliese, tra cui la Cosimo Taurino, l'Azienda Botromagno, Agricole Vallore e tante altre e capirà che la sua grande passione è proprio il vino. In questo luogo intravede la possibilità di poter esprimere il suo potenziale, in una regione ancora da scoprire.

Pensò bene di ideare una novità in quella terra con la realizzazione di un vino rosato, alla portata di tutti e ad un prezzo accessibile. Ed è così che il suo successo ebbe dei riscontri positivi senza precedenti.

Aprì la sua azienda, Masseria Monaci a Copertino (LE) e da lì la sua ascesa è stata eclatante. La filosofia dell'azienda, infatti, si basa su un profondo rispetto per la tradizione, grazie al dinamismo delle nuove generazioni, dovuto al coinvolgimento dei suoi due figli Stefano e Renata, e all'attenzione alla terra, che consente di produrre vini di qualità superiore.

Già da qualche anno i due figli hanno preso in mano le redini della Garofano Vigneti & Cantine continuando l'egregio lavoro svolto dal papà Severino.

E' stato premiato alla Vinoway Wine Selection 2017 "Per aver saputo dare il giusto valore al Negroamaro tracciando un percorso che ancora oggi dà lustro alla Puglia vitivinicola in tutto il mondo".

In occasione del X°Premio Terre del Negroamaro, per rendere un ulteriore omaggio alla sua carriera, avevo chiesto a suo figlio Stefano di poter realizzare un'intervista video, che però non si è potuta concretizzare.

Severino Garofano si è spento poche ore fa nella sua casa in Salento, al fianco della moglie e dei figli Stefano e Renata, all'età di 82 anni.

Il team di Vinoway si stringe al cordoglio della famiglia.
Ultima modifica ilGiovedì, 06 Settembre 2018 12:49

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.