E’ il vino che fa grande l’Enologo o è l’Enologo che è capace di fare un grande vino?

Letto 586 Email
Per fare un prodotto eccellente conta di più interpretare il vitigno o sapersi adattare al terroir?
 
Sono solo alcune delle domande che sono state poste all’Enologo Graziana Grassini, erede ed amica del padre dell’Enologia italiana Giacomo Tachis.

“Troppa scienza nel vino non fa bene! L’interpretazione del vino è anche intuizione, creatività, sentimento.”

Graziana, una delle più importanti personalità nel panorama enologico nazionale ed internazionale, ci parla di competenza scientifica e aspetto emozionale come elementi costitutivi della figura dell’Enologo moderno. “Il vino si deve sentire!".

Live integrale su Vinoplay.com e sulla pagina ufficiale Facebook di Vinoway.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.