Log in

Senaxx: il nuovo ritrovo posh

Letto 1653 Email
Una chicca pescarese. Dalla carta dell’acqua ai vini biodinamici. Mixology d’élite  e piatti della tradizione.
 
Non chiamatelo ristorante, sarebbe riduttivo. È un luogo dove gratificare i sensi e per il quale i popolari termini “cool” e “chic” vanno stretti, perché rimandano a qualcosa che spesso ha a che fare con tendenze modaiole destinate  facilmente a tramontare. Quindi andiamo oltre, Senaxx è “posh”: di classe, elegante. È un tempio del design, in cui la ricercatezza e il buon gusto spaziano dagli arredi alle pietanze, senza trascurare i cocktail e nemmeno l’assortimento di acque minerali, elencate in una carta con ben 22 referenze.

Ci troviamo nel cuore pulsante della movida di Pescara, ma – una volta varcata la corte che conduce all’ingresso, graziosamente decorata e adibita al consumo degli aperitivi –, sembra di essere altrove, in un posto remoto e non topograficamente identificabile. È un melting pot  stilistico e concettuale, che racchiude l’essenza cosmopolita di chi ha concepito questa meraviglia. In primis Marco Senaturo, per gli amici Senaxx. Uomo poliedrico, o se preferite homo faber,  dalle competenze trasversali, con un background nel mondo della moda (gruppo Benetton), passando per l’entertainment fino al trasferimento nell’effervescente Miami e un periodo a Parigi. Ritorna in Abruzzo e sceglie di dare vita a qualcosa di diverso, insieme all’amica designer  Angela Ferrara e il consulente della comunicazione Danilo Tracanna. In cucina c’è l’intuitivo, pluripremiato e verace Piero Delli Rocili; come bartender l’eccezionale Tommaso Mauro. Studioso  della Mixology a 360°, esperto conoscitore dei vari ingredienti e capace di proporre in un baleno un cocktail estemporaneo (e azzeccato in toto), per accompagnare lo strepitoso “Taco”; un dessert  composto da una cialda di pane integrale di Solina farcita con spuma di mascarpone, caramello, birra doppio malto, liquirizia d’Atri, mandorle pralinate piccanti e cannella. Questa creazione si è aggiudicata il Premio della Critica Prodotti Tipici. Altri piatti imperdibili sono lo Spaghettoro Verrigni, aglio, olio, peperone dolce di Altino e alici del Cantabrico, e il Sofficino di agnello Igp dell’Appennino, cacio e ovo. 






Senaxx è un paradiso delle scoperte. Lasciandosi alle spalle la corte interna, di fronte c’è la console rosa cipria (che allieterà le serate dal giovedì al sabato), a sinistra l’imponente e lucido bancone total black, a destra la sala per 26 commensali separata dagli altri ambienti da un’elegante vetrata. Dentro c’è l’esaltazione dell’ingegno creativo: mobili le cui  maniglie sono nastri di tessuto Chanel, poltroncine olandesi, tavoli francesi, lampade da tavolo fatte a mano,  lampadari danesi e belgi, carte da parati Lacroix e per il bagno rivestimento con finitura oro idrorepellente, analogo cromatismo per lo sgargiante lavabo.  





Ci si sente coccolati, in un ambiente accogliente dove nulla è lasciato al caso, ma trasuda estrema leggiadria. Stoviglie variopinte griffate Versace e posate importanti per i piatti del grintoso chef Delli Rocili, che sottolinea: “Mi collego sempre ai sapori e profumi della mia infanzia. I miei piatti sono intuitivi, stagionali e giocosi. Ad esempio, con il “Taco” le papille gustative “impazziscono”, perché i gusti si contrappongono e si esaltano a vicenda. Mi emoziono per primo, solo così riesco a far emozionare gli altri con i miei piatti.”

La carta dell’acqua, di cui abbiamo parlato in apertura, è sicuramente uno degli elementi distintivi di Senaxx. Ci aspettiamo che a breve arrivi la carta dell’olio (ancora troppo poco diffusa) e che la carta dei vini diventi un’atra delle chicche. Le basi sono ottime, attualmente troverete vini ad indirizzo bio e biodinamico certificato Demeter. Senza tradire quest’impostazione Senaxx può osare di più. È il posto giusto per far girare etichette rare, curiose, produzioni limitate, annate introvabili, novità, incontri con i produttori. Siamo certi che è questione di tempo.

Senaxx - Via Cesare Battisti 11, Cap. 65123. Pescara

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.