Log in

Decimo Premio Terre del Negroamaro: tutto ciò che volevate sapere

Letto 5810 Email
Decima edizione del “Premio Terre del Negroamaro”, il 17 agosto prossimo, con vigilia il 16 per gli addetti ai lavori, che si svolgerà nella piazza di Guagnano (Le) e all’interno dei suoi antichi vicoli, con un nuovo format e un programma ricco di appuntamenti.
 
L’edizione 2018 del Premio, che si propone di dare risalto alle cantine del territorio che producono il Negroamaro, è organizzato da “Vinoway Italia”. Al suo presidente, Davide Gangi,  il Comune di Guagnano ha affidato il ruolo di direttore tecnico e coordinatore delle attività del Comitato tecnico-operativo del Progetto “Premio Terre del Negroamaro”, quest’anno diretto dall’avvocato Viviana D’Amico e della Pro Loco di Villa Baldassarri, coordinata da Antonio Caragiuli.  

Valorizzare il vitigno storico dell’areale dove sorge Guagnano, dunque, ed i produttori impegnati in un percorso virtuoso che ha saputo affermare il Negroamaro in tutto il mondo, è il  chiaro obiettivo della manifestazione che quest’anno ha deciso di premiare personalità di prestigio del panorama enologico nazionale.

Verrà conferito il Premio Terre del Negroamaro al il presidente Mondiale degli Enologi Riccardo Cotarella.

I giornalisti  Marcello Masi e Rocco Tolfa, ideatori e conduttori del programma di Rai due “I signori del vino”, riceveranno il Premio Terre del Negroamaro alla Comunicazione, mentre il Premio Terre del Negroamaro alla Cultura andrà a Giuseppe Baldassarre, Consigliere Nazionale AIS, per l’impegno dedicato alla diffusione della cultura del vino.

Il Premio Terre del Negroamaro allo Sport verrà conferito al Presidente dell’U.S. Lecce Sticchi Damiani, per aver riportato la squadra di calcio in Serie B.

Premio Radici Terre del Negroamaro al guagnanese Giancarlo Panaccione, per essersi distinto nel mondo scientifico.

Due riconoscimenti saranno infine conferiti alla Presidente dell’Associazione Sunrise Onlus Maria De Giovanni, per l’impegno sociale profuso per la tutela dei diritti delle persone affette dalla sclerosi multipla e a Martina Malagnino, giovane e promettente artista emergente nel panorama musicale.

“Ci sarà più spazio per il  vino, in questa decima edizione -  commenta Davide Gangi – ma anche per la gastronomia locale, dedicando alla ristorazione e alle aziende olearie un’importanza che darà loro più visibilità e autonomia di azione. Ho pensato altresì di dare spazio agli appassionati e agli addetti ai lavori ideando delle aree esclusive a loro destinate, senza assolutamente trascurare anche chi per la prima volta si affaccia a questo ambiente e voglia trascorrere una bella serata agostana nella nostra meravigliosa terra”.

Questo il programma della manifestazione che avrà la sua anteprima il 16 agosto, con una giornata riservata solo agli addetti ai lavori.

È prevista una Masterclass dedicata ai vini rosati Negroamaro, con la "Master of Wine" Elizabeth Gabay, tra le più accreditate giornaliste mondiali del settore, che si svolgerà presso la piazza principale del Comune di Guagnano, a partire dalle ore 20:00. Parteciperanno giornalisti nazionali ed internazionali, wine-lover, ristoratori e addetti del settore alla presenza dei produttori.

Il 17 agosto, con l’allestimento dei banchetti di tutte le aziende in Via Castello e le strade animate da fuochi di spettacolo, giocolieri, trampolieri e artisti musicali, sarà articolato in diversi momenti:
    
- Masterclass con Pino De Luca e Duccio Armenio, nel Museo del Negroamaro di Guagnano, dalle ore 20:00 alle ore 24:00; aperta al pubblico gratuitamente, con le referenze delle aziende che si susseguiranno ad intervalli regolari.

- Nella piazza principale di Guagnano sarà allestito uno spazio-enoteca con i vini top di gamma, aperto al pubblico, gestito dai sommelier AIS Lecce a cui sarà affidata anche l'area circoscritta del Comune di Guagnano contraddistinta da tre diverse colorazioni in base alle tre tipologie di vino Bianco, Rosso e Rosato.



Parteciperanno:

Cantine:
Apollonio Vini
Candido Wines
Cantele Vini
Cantina San Donaci
Cantine Due Palme
Cantine San Pancrazio
Castello Monaci
Claudio Quarta
Conti Zecca
Cosimo Taurino
Feudi di Guagnano
Francesco Taurino
Garofano Vigneti e Cantine
Leuci
Marulli
Paolo Leo
Tenuta Marano
Tenuta Perrone
Tormaresca

Oleifici:
Antonio Spinosa – Cellino San Marco
Cooperativa di Landolfo Giuseppe – Veglie

Gastronomie:
Ristorante "La Favorita"
L'Orecchietta
Ristorante "Palazzo Mucci"
Ortofrutta di Buongiorno Mauro
Pasticceria "Bar Lucia"
Outside
Proloco Salice Sal.no
Border Line
Centro Frutta di De Santis Maria
Masseria Donata

Quest’anno l’evento coinciderà con una tappa del festival de “Il Suono Illuminato”, un progetto risultato vincitore del Programma Spettacolo della Regione Puglia, realizzato insieme ai Comuni di Guagnano, Salice, Squinzano, Surbo e Trepuzzi come capofila. L'obiettivo del Suono Illuminato è quello di rafforzare l'identità culturale, musicale, del Nord Salento, il cui tour si concluderà a Guagnano  proprio il 17 Agosto con il concerto dell’artista partenopea Teresa De Sio, conosciuta dal grande pubblico per il suo folk rock, concerto che sarà preceduto da un breve talk show con la presenza di grandi personaggi del mondo del vino, moderato da Davide Gangi.



La Martina Malagnino Band, diretta dal maestro Nando Mancarella, e composta, oltre alla giovane artista salentina Martina Malagnino, da otto musicisti dell'Orchestra Provinciale Tito Schipa di Lecce, si esibirà durante le premiazioni sul palco che vedrà  come conduttori Barbara Politi e Davide Gangi.

A colorare le vie di Guagnano con piacevoli fuochi di spettacolo si esibiranno:

i Granma, storica band salentina fondata dal guagnanese Alfredo Quaranta e da Davide Apollonio, che conta numerosi successi durante la sua lunga carriera;

il Concerto Sudmediterre (con Meli Hajderaj, voce- Ekland e Redi Hasa, al pianoforte e violoncello);

Concerto Pasta  & Fasul Italia Swing (con Antonio Pisciotta, chitarra e voce- Fabio Casolaro, contrabbasso e voce- Francesco  Coppola, sassofono e clarinetto);

Nannare' (con Emanuela Gabrieli, voce- Carla Peterachi, pianoforte- Marco Tuma, sax e armonica).

Avremo il piacere di ammirare l'originale Art'enoica di Arianna Greco che, utilizzando il vino, su supporto telato, è in grado di realizzare opere con sfumature cromatiche che vanno dal rosso porpora al rosso aranciato, dal giallo dorato al giallo ambrato, dal rosa tenue al color mattone.

Presso il Museo del Negroamaro sarà allestita la mostra fotografica a cura di Alfredo Polito e Valentina Pennetta dal titolo "La Guerra del Vino" che, attraverso documenti e immagini inedite, racconta la centralità del Salento nel mercato nazionale vinicolo per l'intero Novecento.

L’Associazione “Il Paese dei Balocchi” di Guagnano curerà l’intrattenimento dei bambini presenti allestendo un’apposita area gioco, per dare la possibilità ai genitori di godersi tranquillamente la bella serata agostana.

Durante la manifestazione verrà inoltre ricordata Donatella Briosi, apprezzata sommelier, socia de “Le Donne del Vino Friuli Venezia Giulia”, tragicamente scomparsa lo scorso giugno, a cui la delegata de “Le Donne del Vino Puglia” Marianna Cardone, insieme a Davide Gangi e all’associazione contro la violenza sulle donne “Io donna”, rivolgerà un affettuoso saluto.

Vi aspettiamo numerosi con la promessa di farvi trascorrere una giornata da ricordare.
Ultima modifica ilLunedì, 13 Agosto 2018 08:15

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.