Vinitaly 2019: un successo targato Regione Puglia e Vinoway

Letto 499 Email Video
Il Vinitaly 2019 si è da poco concluso con un grande successo di pubblico e di consensi da parte di molti produttori, da noi contattati, che hanno manifestato la loro soddisfazione per la buona riuscita di questa edizione.
 
“Bevi-Amo la Puglia” è il brand ideato da Vinoway con l’obiettivo di far conoscere e promuovere il grande panorama vitivinicolo pugliese. Proprio alle eccellenze pugliesi, infatti, sono stati dedicati gli appuntamenti realizzati da Vinoway nell’ambito della 53° edizione del Vinitaly, rivolgendo uno sguardo particolare alle autoctonie della regione e ad una specifica tipologia di vini che grande riscontro sta ottenendo nell’ultimo periodo, sia dal punto di vista della produzione che dei consumi: gli spumanti.

Significativo a questo proposito è stato l’intervento di Enrico Baldin, unico produttore italiano nella celeberrima regione della Champagne, che, onorandoci della sua presenza, ha reso possibile l’incontro e la comparazione tra due realtà così diverse ma ugualmente identificative di un territorio.

Tutti gli eventi programmati da Vinoway durante le giornate del Vinitaly hanno visto la partecipazione di figure di alto profilo, appartenenti al mondo dell’enologia, della produzione vitivinicola di qualità e del giornalismo italiano e internazionale; grandi personaggi quali Paul Balke, Lino Carparelli, Jenny Viant Gomez, Claudia Marinelli, Marco Mascellani, Umberto Trombelli, Andrea Zanfi, ci hanno fregiati della loro presenza, rendendo possibile, con il loro prezioso intervento, il dibattito e l’approfondimento delle tematiche più importanti legate al mondo del vino.

Inoltre, durante la presentazione della Vinoway Wine Selection 2019, primo degli appuntamenti targati Vinoway al Vinitaly, sono intervenuti l’Assessore alle Politiche Agricole Leonardo Di Gioia e il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che, nel suo intervento conclusivo, ha sottolineato l’importanza delle iniziative che Vinoway sta portando avanti e il lavoro svolto negli anni per dare risalto al comparto enogastronomico pugliese. Ha inoltre simpaticamente espresso la volontà di intervenire a Castello Monaci nel corso della Vinoway Wine Selection, dopo aver visto il suggestivo video promozionale dell’evento.

La vera novità della nostra partecipazione al Vinitaly di quest’anno ha riguardato il coinvolgimento degli studenti dell’Istituto Alberghiero “Sandro Pertini” di Brindisi, che hanno partecipato in prima persona alle attività svolte da Vinoway durante la manifestazione.

Guidati dal nostro team e coordinati dal Presidente Davide Gangi, tre studenti selezionati dall’istituto, si sono cimentati in una esperienza lavorativa sul campo, a diretto contatto con operatori esperti del settore, mettendo in pratica un’attività di formazione iniziata da Vinoway già a scuola, nei mesi precedenti alla partenza per il Vinitaly.

Durante le giornate di fiera gli studenti hanno svolto uno stage presso le aziende vinicole che si sono gentilmente prestate all’iniziativa, e si sono cimentati, all’interno degli eventi di Vinoway programmati nell’area istituzionale del Padiglione Puglia, nel servizio di mescita dei vini e nella preparazione ed impiattamento dei prodotti tipici pugliesi forniti dalle aziende nostre partner, il Consorzio della Burrata di Andria, Donna Oleria, Masseria 5 Santi, Conserve Vizzino e Acqua Orsini.

Il progetto ha avuto un grande risalto mediatico su televisioni e testate regionali e nazionali, divenendo inoltre oggetto di un bel video dei momenti salienti realizzato dall’agenzia di comunicazione Acinus che lavora a stretto contatto con l’Associazione Vinoway Italia.

L’esperienza degli studenti dell’Alberghiero è culminata con la consegna di un attestato di partecipazione da parte del Sottosegretario alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali On. Alessandra Pesce, e dell’Assessore alle Politiche Agricole Leonardo Di Gioia.

Un’opportunità davvero unica per questi ragazzi, di alto valore didattico ed educativo, che sarà riconosciuto come credito formativo dal loro istituto di appartenenza.

Grande è la nostra soddisfazione per i risultati ottenuti, certi di aver dato un contributo al grande lavoro profuso dall’Assessore Di Gioia e da tutto il comparto dell’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia.

Video

Ultima modifica ilMercoledì, 17 Aprile 2019 07:59

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.