Coldiretti: raccolto di castagne crolla al minimo storico

Scritto da | Pubblicato in cronaca Coldiretti: raccolto di castagne crolla al minimo storico

La Coldiretti informa che quello di quest’anno sarà un autunno senza castagne a causa di un crollo del raccolto.
In Campania, prima Regione produttrice d’Italia, secondo alcune stime, si prevede un taglio fino al 90%.

Si evincono cali in tutto il resto del meridione con una piccola ripresa in alcune zone del Nord.

La Coldiretti rende noto che:”si tratta di un crollo che si verifica dopo la leggera ripresa del 2015 rispetto al 2014 che aveva fatto segnare il minimo storico dall’Unità di Italia, a causa dei numeriosi attacchi del cinipide, ovvero il parassita cinese che fa seccare gli alberi.

Il raccolto di castagne Made in Italy, con una qualità comunque ottima, rimarrà quest’anno, inferiore ai 20 milioni di kg raccolti lo scorso anno, comunque al di sotto delle medie storiche.

Per effetto di questo crollo della produzione nel centro-sud, c’è il rischio di trovarsi nel piatto castagne straniere provenienti da Spagna, Portogallo e Albania”.

Redazione di Vinoway

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *