La lunga festa cooperativa di Cantina Frentana

Scritto da | Pubblicato in cronaca La lunga festa cooperativa di Cantina Frentana

Sessant’anni di vino cooperativo celebrati alla grande. Una miriade di appuntamenti  si sono succeduti. Ad agosto scorso maxi festa per tutti i soci e amici, tanti appuntamenti a tema in cantina,  nel mese in corso il piacevole incontro con la stampa  e la presentazione del volume “Cantina Frentana, una storia di vini”, che racconta attraverso foto e documenti il processo di crescita aziendale.

Ogni momento sembra propizio per brindare con un calice di “Montepulciano d’Abruzzo 60”, new entry, e ricordare la storia di questa realtà ubicata a Rocca San Giovanni. A poca distanza dalla rinomata Costa dei Trabocchi svetta la  bella struttura, già torre vinaria, di cui vi abbiamo parlato qui.

Oggi Cantina Frentana – presieduta da Carlo Romanelli e diretta da Felice Di Biase –  conta circa 400 soci conferitori e punta all’espansione con il fitto di ramo d’azienda  con Cantina Sangro, di Fossacesia, per irrobustire la potenzialità dell’area frentana. Il bilancio 2017/2018 ha visto un incremento positivo sul fronte del fatturato e della penetrazione nei mercati conquistando posizioni importanti anche all’estero. Nuovo mercati di riferimento sono Cuba, Cina, Africa e Vietnam. Il valore della produzione totale ammonta a 11.364.422,88 euro, mentre il fatturato in bottiglia è cresciuto di un più 8% rispetto al bilancio precedente superando il milione di bottiglie e i tre milioni euro di fatturato (3.066.787 euro).

Un passo importante è l’ingresso in Wine-Net, Italian Co-Op Excellence che promuove l’eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana. A far par parte della rete, sei cooperative italiane (Cantina Valpolicella Negrar, Cantina Produttori di Valdobbiadene-Val D’Oca, Cantina Pertinace, Cantina Cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano, Cva Canicatti), che rappresentano 5 regioni italiane (Veneto, Piemonte, Toscana, Abruzzo e Sicilia) ed esprimono un valore complessivo della produzione superiore a 200milioni di euro, con oltre 27 milioni di bottiglie e più di quattromila ettari di vigneti.

Oltre alla presentazione del libro “Cantina Frentana, una storia di vini”, coordinato e scritto da Silvino D’Ercole, Maurizio Gilly e con la prefazione di Pino Mauro; quest’anno c’è stato un cambio di logo aziendale. Per il 2019 è previsto un ciclo di formazione dedicato ai soci, torna la rassegna “Le stelle della cooperazione”.

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *