Sisma: a rischio 3.300 posti di lavoro in campagna

Scritto da | Pubblicato in cronaca Sisma: a rischio 3.300 posti di lavoro in campagna

Da un primo bilancio dei danni elaborato dalla Coldiretti, è emerso che sono 3.300 i posti di lavoro a rischio nelle campagne nei territori colpiti dal sisma.
La Coldiretti rende noto che:”tra manodopera familiare ed esterna, le campagne delle zone colpite danno lavoro a migliaia di persone, contribuendo in modo importante all’economia di quei territori.

Le aziende agricole presenti nell’area sono 1894 e circa il 35% di queste sono state danneggiate.

La maggior parte delle aziende sono di tipo familiare condotte direttamente dal coltivatore e sono strutturate in forme giuridiche prevalentemente individuali”.

Il Presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, ha così affermato:”il terremoto ha colpito un territorio a prevalente economia agricola con una significativa presenza di allevamenti di pecore e bovini che occorre ora sostenere concretamente per non rassegnarsi all’abbandono e allo spopolamento”.

Redazione di Vinoway

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *