Vendemmia 2015, produzione: 47 milioni di ettolitri +12% sul 2014

Scritto da | Pubblicato in cronaca Vendemmia 2015, produzione: 47 milioni di ettolitri +12% sul 2014

Secondo i dati Istat la produzione di vino a livello nazionale si aggira attorno ai 47 milioni di ettolitri, circa il 12% in più rispetto al 2014.

Il clima del mese di settembre sarà fondamentale per decretare se sarà una buona o un’ottima vendemmia, soprattuto per la qualità dei rossi.

Se i dati sopra citati fossero confermati, il nostro Paese avrebbe la leadership mondiale tra gli Stati produttori.

Il Presidente UIV (Unione Italiana Vini), Domenico Zonin, ha così spiegato:”In sintesi possiamo dire che l’annata metereologica ci consegna un’uva sana e abbondante, almeno rispetto alla media degli ultimi anni, e di qualità tra il buono e l’eccellente pur con tutte le cautele del caso perché siamo al 30% circa della raccolta e al termine della vendemmia manca ancora un mese, e consapevoli della variabilità tra zona e zona, la previsione di crescita del 12% sul 2014 ed una ottima qualità media, motivano un nostro moderato ottimismo.

Il dato complessivo quali-quantitativo è certamente molto soddisfacente.

Un segnale di conferma che fonda una giustificata fiducia verso la crescita complessiva del valore della produzione vitivinicola italiana con riflessi auspicabili sull’export del 2016 dove a questo punto, sfuggendo alla morsa ribassista imposta quest’anno dai vini spagnoli, è lecito attendersi incrementi di fatturato più consistenti rispetto a quelli del 2015.

La buona annata potrà avere ripercussioni positive anche sul mercato interno che soffre, ormai, da diversi anni”.

Redazione di Vinoway

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *