Doroverde: il Verdicchio dell’Estate

Scritto da | Pubblicato in news, press-news Doroverde: il Verdicchio dell’Estate

Fresco, diretto, autentico. Semplicemente perfetto per brindare all’estate. Doroverde – Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Superiore di Tombolini è il vino bianco ideale per l’aperitivo, una cena sotto le stelle, un pranzo in spiaggia con gli amici o da tenere in cambusa. 

Eletto da Wine Enthusiast “miglior bianco al mondo” il Verdicchio è considerato dai palati esperti la scelta migliore per accompagnare la cucina di pesce, un vitigno dalle peculiarità uniche ma al tempo stesso molto versatile. E la straordinaria bevibilità di Doroverde lo conferma. Un vino luminoso, coinvolgente al naso, con aromi di fiori bianchi, bergamotto e albicocca che si presta a molteplici abbinamenti: dagli antipasti ai primi, dal sushi ai piatti a base di carne bianca, fino alla cucina vegetariana. In una parola, il bianco perfetto per la dieta contemporanea.

L’Anfora Tombolini 100 anni che lo contiene lancia il “message in a bottle” dell’azienda: rivisitare l’iconica bottiglia del Verdicchio in chiave contemporanea per rendere immediatamente riconoscibile il territorio e la denominazione nei contesti più prestigiosi del vino. “Crediamo che l’Anfora – dice Carlo Paoloni, AD di Tombolini – debba essere sinonimo di vini di altissima qualità, oltre ad essere simbolo delle Marche e di un vitigno autoctono straordinario. Abbiamo la fortuna di avere un’identità, sarebbe un errore non valorizzarla”.

Grazie anche alla brezza marina che accarezza i 30 ettari di vigneti della storica azienda di Staffolo (AN), Doroverde di Tombolini è un Verdicchio in purezza che rivela una spiccata sapidità oltre ad una grande freschezza, bilanciate da volume e struttura. Un vino che racconta le mille sfaccettature delle Marche, terra di colline, boschi e mare, ma anche di eccellenze gastronomiche da accompagnare con un buon calice di Verdicchio. 

Comunicato Stampa

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.