Log in

Pistacchi: quali sono le proprietà nutrizionali?

Letto 374 Email
Fibre, grassi “buoni” e antiossidanti sono alcune delle sostanze che fanno della frutta in guscio un alimento salutare. Come mandorle e noci anche i pistacchi sono un degno rappresentate della categoria grazie al loro contenuto di macro e micronutrienti essenziali per l'organismo e in grado di promuovere il benessere.

Sono significative le quantità di minerali e vitamine contenute nei “semi verdi” tra cui potassio, fosforo, magnesio e calcio. Tra le vitamine spiccano la vitamina A, C ed E e quelle del gruppo B, tranne la vitamina B12.

Grazie a questi componenti il consumo di pistacchi è stato associato a diversi benefici, in particolare il miglioramento del metabolismo del glucosio e della funzione vascolare.

Un team di studiosi attivo in Spagna ha pubblicato nel 2014 una ricerca che ha indicato nel consumo abitudinario di pistacchi una strategia nutrizionale utile in caso di pre-diabete. I dati suggeriscono che i pistacchi riducono i livelli di glucosio e insulina e l'insulino-resistenza promuovendo un migliore profilo metabolico. La quantità di pistacchi consumata dai partecpanti era di 57 gr al giorno per otto settimane.

In un altro studio pubblicato nel 2014, dei ricercatori della Pennsylvania State University (USA) hanno osservato gli effetti di una dieta dal contenuto moderato di grassi che includeva anche i pistacchi. Dalla frutta secca i partecipanti, tutti soggetti con diabete di tipo 2, ottenevano il 20% dell'energia totale. Al termine dello studio si è visto che questa aveva un impatto positivo su alcuni fattori di rischio cardiovascolare.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.