Oro di Etna, De Rerum Aetna: un poema nel calice

Letto 541 Email
Una nuova pagina della storia di Oro d’Etna. Fin dal 1988 dedicata all’apicoltura, poi l’olivicoltura e le conserve, contribuendo allo sviluppo del territorio.

Il 22 febbraio 2019 presenta il suo “tralcio” vitivinicolo. All’evento privato che si svolgerà a Zafferana Etnea nell’incantevole Villa Mirador Eventi, la famiglia Costa accoglierà operatori di settore, associazioni del mondo vitivinicolo e giornalisti per degustare in anteprima il primo cru di vigna, “De Rerum Aetna”.

La storia di questa azienda familiare ha inizio quando Sebastiano Costa, dopo anni vissuti in una capitale straniera, ritorna nella sua terra. Terra nera, quella dell’Etna. Con la sua famiglia ama far assaporare e vivere il vulcano agli oltre 150.000 visitatori che ogni anno sostano presso l’azienda.

Dal 2013 Sebastiano e il figlio Domenico, con passione, coltivano il loro vigneto di 5 ettari situato a Zafferana Etnea, sul versante Est dell’Etna, impegnandosi nella produzione di vini Etna DOC. Vini dal carattere forte come il territorio ma avvolgenti e aggraziati, il progetto aziendale.

Principe della serata, De Rerum Aetna. Come Tito Lucrezio nel suo De rerum natura affronta il rapporto a doppio legame tra uomo e natura, cosi i Costa affrontano il loro emozionale con l’Etna. Un Etna DOC prodotto da vigne di oltre 80 anni, fermentato e affinato evocando le piu nobili tradizioni ma con uno sguardo al futuro, alla longevità e all’eleganza.

La spiccata personalità dei vini verrà sapientemente abbinata alle pietanze dello chef Marco Torrisi.

Comunicato Stampa Oro di Etna

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.