Summerwine 2019: altro che minori!

Letto 466 Email
L’autoctonicità di Puglia è il tema scelto per la quinta edizione di SummerWine, l’immancabile appuntamento estivo ideato e organizzato dalle Donne del Vino Puglia.

Obiettivo dare sempre più centralità a quei vitigni nati nelle varie zone storiche di origine, soprattutto quelli cosiddetti “minori” che negli ultimi anni sono stati riscoperti e rivalutati. Altro che minori! però verrebbe da dire, dopo averli assaggiati. I vitigni autoctoni di Puglia, Negroamaro Primitivo e Nero di Troia in primis, ma anche e soprattutto Susumaniello, Verdeca, Ottavianello, Bombino Nero, Malvasia, Minutolo, Greco. Tutte uve che hanno caratteristiche ampelografiche uniche e che danno vita a vini fortemente espressivi del territorio di origine.

Quest’anno Summerwine si terrà venerdì 19 luglio, alle 19.30, al Wonder Beach Club di Mola di Bari (Ba), una delle location più suggestive del Sud Italia dove poter vivere l’estate in modo esclusivo. Siamo sulla costa barese del Mar Adriatico, posizione centrale raggiungibile da tutta la Puglia, dove l’eleganza dei luoghi e la professionalità di ristoratori di prestigio sono i caratteri distintivi che rendono questo posto ideale per eventi e feste uniche.

«Ci siamo accorte che si sa ancora poco o in modo a volte superficiale di quanto sia ricco il patrimonio varietale della Puglia - spiega Marianna Cardone, delegata pugliese dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino - Si parla tanto di vitigni autoctoni ma non tutti conoscono a fondo le varietà pugliesi cosiddette “minori”. L’esigenza di raccontarle al pubblico anche dei meno esperti tramite le nostre etichette ci ha spinto a scegliere per questa edizione di Summerwine un tema così importante - Ogni giorno ognuna di noi si impegna nel produrre, promuovere, vendere vini che raccontano un territorio di origine con una lunga storia legata proprio a quelle uve che più si sono adattate nel tempo e che hanno resistito fino ad oggi dando quell'autenticità davvero unica ai vini di Puglia».

Un evento itinerante che, dopo le tappe ai trulli della Valle d’Itria a Locorotondo nel 2015, nella riserva naturale delle Saline nelle terre di Federico II al Lido Copacabana di Margherita di Savoia nel 2016, nel suggestivo giardino immerso negli ulivi di Tenuta Monacelli a Lecce nel 2017 e nell’antica residenza privata di Masseria Pizzariello a Talsano tra i vigneti tarantini nel 2018, quest’anno sceglie la costa adriatica e un beach club direttamente affacciato sul mare.

Un dinner party per un numero limitato di persone. Si potrà accedere solo con prenotazione obbligatoria.

Un percorso gastronomico tra le diverse proposte gourmet pugliesi preparate dai resident chef, accompagnate dai vini delle produttrici socie della delegazione Puglia: bollicine, bianchi, rosati e rossi, una ricca carta vini che racconterà la produzione di una Puglia al femminile, da Nord a Sud, dalla Daunia fino al Salento. La Puglia è ricca di vitigni autoctoni e produzioni bianche, rosse e rosé che nelle varie zone di origine rappresentano sempre di più l’eccellenza qualitativa e che si affacciano oltre regione e sui mercati di mezzo mondo con alto valore di pregio. Protagonisti saranno soprattutto i vitigni minori che da anni danno lustro alla Puglia enologica grazie all'impegno di tanti produttori che credono nelle loro potenzialità e dedicano sempre più bottiglie alla loro vinificazione in purezza.

Il servizio vino sarà a cura delle Donne del Vino sommelier, affiancate dai professionisti di AIS Puglia della delegazione di Bari, Associazione partner di SummerWine fin dagli inizi.
In apertura un breve talk per parlare di vitigni autoctoni con ospiti esperti, moderato da Alessandra Fedi, Wset Wine Educator e Master of Wine, per proseguire con un momento di approfondimento con una masterclass su prenotazione, una degustazione guidata di alcune etichette da vitigni autoctoni minori, in collaborazione con AIS Puglia, che vedrà la presenza di Antonio Riontino, miglior sommelier di Puglia 2017.

Madrina di questa edizione sarà Adele Elisabetta Granieri, napoletana d’origine, appassionata di vino, collaboratrice per diverse testate giornalistiche e oggi responsabile della Guida Slow Wine per Campania e Basilicata.

Oltre al cibo e il vino, non potrà mancare la musica che allieterà la serata con le note musicali di sottofondo e la live performance della Black And Gold - composta da Francesca Miccoli (voce), Gianluigi Oliva (basso), Mario Rugge (chitarra) e Gianni Epifani (sax) - che proporrà un vasto repertorio musicale con grandi classici italiani e stranieri reinterpretati in chiave elettroswing o bossa, dalla musica chill out alla dance.

Le Cantine presenti: Antica Masseria Jorche, Antico Palmento, Apollonio, Cantina La Marchesa, Cantine Paolo Leo, Cantine Soloperto, Cardone Vini, Garofano Vigneti e Cantine, Produttori Vini Manduria, Rivera, Tenute Rubino, Terribile, Varvaglione, Vetrere, Vignaflora. Evento in collaborazione con AIS Puglia e la delegazione AIS Bari, Wonder Beach Club. Sponsor: Amorim Cork Italia, Imballaggi Lubelli.

Costo serata: € 50,00. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione.
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Stampa
Le Donne del Vino - Puglia

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.