Lucca, anteprima dei vini della Toscana

Scritto da | Pubblicato in news Lucca, anteprima dei vini della Toscana

Un percorso tra degustazioni, sapori, storie, dibattiti, cene, show-cooking, laboratori del gusto, banchi d’assaggio, campioni “en primeur”, gastronomia del territorio, ospiti stranieri, mostre, eventi speciali, ispirato all’alta qualità dei vini della Costa Toscana. Oltre 80 vitivinicoltori delle province di Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto. Dalle Apuane alla Maremma, “l’altra Toscana” nel suo tradizionale appuntamento annuale presenta il meglio della produzione enologica del territorio.

– A grande richiesta, Anteprima si allunga da due a tre giornate: dopo sabato e domenica, un lunedì dedicato in modo particolare al mondo della ristorazione, delle enoteche e dei professionisti del “mangiare & bere” di qualità.

– Il grande salone da ballo del Real Collegio sarà dedicato a oltre 80 viticoltori della Costa Toscana che presenteranno personalmente, oltre ad un vino “en primeur” ed uno in anteprima sul mercato, tutte le etichette di loro produzione.

– La “sala ospiti”: uno speciale banco d’assaggio dedicato ad un’area produttiva non italiana; quest’anno “Le cinquemila vendemmie: la Georgia fra tradizioni plurimillenarie e vini contemporanei”.

– Nei due grandi chiostri al piano terra del Real Collegio, lo spazio dedicato agli artigiani della gastronomia toscana: fra tradizioni antiche ed eccellenze moderne, presenteranno le loro produzioni facendole degustare al pubblico in una grande mostra-mercato.

– Dopo la novità dello scorso anno, una grande riconferma: gli Show-Cooking di Anteprima. Incontri con grandi chef che cucinano “dal vivo” davanti al pubblico, spiegando le loro ricette, i loro “segreti”, il loro modo di intendere la “creazione gastronomica”, la loro “filosofia in cucina”. E due vini della Costa Toscana in abbinamento a ciascun piatto (Luca Landi, Ristorante Lunasia, Tirrenia (PI) / Viviana Varese, Ristorante Alice, Milano / Angelo Torcigliani, Ristorante Il Merlo, Camaiore (LU) / Davide Scabin, Ristorante Combal.Zero, Rivoli (TO) / Filippo Saporito, Ristorante La Leggenda dei Frati, Castellina in Chianti (SI) / Vito Mollica, Ristorante Il Palagio del Four Season, Firenze).

– L’enoteca interna: il consumatore potrà acquistare i vini in degustazione direttamente al Real Collegio, o farseli spedire comodamente a casa nei giorni successivi.

– I Laboratori di degustazione “a tema” guidati da prestigiosi giornalisti “di vino” (Una verticale del “top” dei Lunelli, lo spumante “Giulio Ferrari” / La Costa Toscana dieci anni dopo: l’annata “boiling-hot” 2003 / Le “vigne di Alinghi”: Collemassari, Grattamacco, Poggio di Sotto / Le cinquemila vendemmie verso il futuro: i vini della Georgia).

– E inoltre, mostre, cene, convegni, eventi speciali e…tante altre “sorprese” che riveleremo strada facendo.

[email protected]
[email protected]

Fonte: dovealucca.it

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *