Orvieto con Gusto 2012 e Cittaslow

Scritto da | Pubblicato in news Orvieto con Gusto 2012 e Cittaslow

Tutto pronto per la kermesse autunnale di Orvieto con Gusto 2012, manifestazione ispirata alla cultura di Slow Food e delle Cittaslow nazionali e internazionali che, giunta alla 13^ edizione, si svolgerà nella città della rupe dal 28 settembre al 7 ottobre. L’evento, che per ampliare e differenziare l’offerta da quest’anno ha scelto di presentarsi ai suoi fruitori in due diversi momenti dell’anno, primaverile e autunnale, dopo l’Ouverture di Primavera, dedicata alla cucina di territorio, centra ora l’attenzione sui prodotti e sulla filiera corta di distribuzione, proponendo come tema “L’Arca dei Sapori 2012 – La terra: i frutti del Territorio”.

La manifestazione è promossa dal Comune di Orvieto, dal Consorzio Way of Life e dall’Associazione Cittaslow, con il patrocinio e il sostegno di Ministero delle Politiche Agricole, Regione Umbria, Provincia di Terni, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Camera di Commercio di Terni, Cassa di Risparmio di Orvieto e CrediUmbria. L’evento è reso possibile grazie alla collaborazione di: Il Palazzo del Gusto, Condotta Slow Food Orvieto, Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria, Federalberghi del Comprensorio Orvietano, Sorgente Tione, Club Amici del Toscano, Università dei Sapori, Centro Servizi Formativi della Provincia di Terni, Istituto Statale Tecnico Professionale Indirizzo Alberghiero, Fisar Orvieto, Itinera Servizi Turistici, Protezione Civile del Comune di Orvieto, Akebia Media Partner. Gli organizzatori ringraziano inoltre le cantine del territorio orvietano che partecipano alla manifestazione.
La popolare manifestazione promuove la qualità dei vini e dei cibi, cosciente che questo significa prendersi cura della qualità della vita delle persone, perché ad essa è legata la difesa dell’ambiente e delle produzioni animali e vegetali. Una filosofia di vita che, alla salubrità e al piacere del cibo, unisce scelte e pratiche culturali e sociali.

Dopo il successo dell’Ouverture di Primavera, l’edizione autunnale si preannuncia più varia e ricca di sorprese. Durante il periodo della manifestazione la Cittaslow di Labastide d’Armagnac (Francia, Guascogna) sarà l’ospite d’onore. Verrà presentata ufficialmente nella Sala Consiliare del Comune di Orvieto il 3 ottobre e sarà protagonista di alcune degustazioni, una il 4 ottobre riservata agli operatori del settore e due, nei pomeriggi del 4 e 5 ottobre a cura dell’Università dei Sapori, che introdurranno al prestigioso abbinamento tra cioccolato e Armagnac.

Tra le novità anche la presenza del sigaro Toscano, che con alcune degustazioni sulla magnifica terrazza vista Duomo dell’Hotel Maitani guiderà all’abbinamento del favoloso sigaro con le altrettanto celebri etichette dell’Armagnac, del Rum e della Grappa (5-7 ottobre).

Degustazioni anche a cura delle Strade regionali dei Vini e dell’Olio dell’Umbria, che con i loro banchi d’assaggio saranno presenti dal 5 al 7 ottobre presso la Chiesa di San Giacomo Maggiore in Piazza del Duomo e che gestiranno tre incontri di approfondimento con degustazione guidata su “I Primordiali vitigni d’Umbria”, “L’Orvieto di lunga vita” e “Scorci di Umbria e assaggi di olio dop Umbria”. E il 5 ottobre, a cura del Palazzo del Gusto, una Serata Golosa all’Enoteca Regionale, che vedrà protagonisti l’Armagnac e i più gustosi prodotti d’Autunno del territorio.

Non mancheranno brillanti agganci tra pensiero e gastronomia, in “Pensieri da mangiare” di Guido Barlozzetti (Ovverosia di come i filosofi stando a tavola si fecero venire delle idee), con lo stesso Barlozzetti, Enzo Pietropaoli, Fabio Campoli e interventi visivi di Massimo Achilli (30 settembre), e una serata con inserti musicali al Ristorante San Francesco, con Giampaolo Ascolese e Natalio Mangalavite (il 2 ottobre). Attesissimo lo spettacolo “Il Precario e il Professore”, che con annessa degustazione di Toscano e Armagnac vedrà come protagonisti, il 6 ottobre sulla Terrazza del Palazzo del Gusto, Piero Sidoti Quartet e il noto attore Giuseppe Battiston. Presenza costante, nell’animare le serate, sarà un personaggio molto gradito al pubblico orvietano e non solo, Guido Barlozzetti, personalità culturale impegnata in vari campi, che presterà la sua verve e la sua variegata cultura a diversi appuntamenti.

Si preannunciano di grande interesse anche i convegni in programma. Il primo, previsto per il 28 settembre a Palazzo Coelli a cura della Condotta Slow Food di Orvieto, affronterà il tema “Tradizione, biodiversità, territorio. La storia e i risultati del progetto Presidi Slow Food” alla presenza dell’Assessore regionale Fernanda Cecchini e di esponenti locali e nazionali del mondo Slow Food. Un altro incontro verterà su celiachia e nefropatia (1 ottobre) e, grazie all’attenzione e alla ricerca ormai riservate alla cultura del cibo, come affrontare “con gusto” le prescrizioni alimentari legate a questi problemi. Infine, il 5 ottobre, una conferenza a cura della Protezione Civile di Orvieto sulla recente esperienza a contatto con i terremotati di Finale Emilia.

Si rinnova inoltre la consuetudine di Orvieto a Tavola, con menù della grande tradizione territoriale a prezzo promozionale nei ristoranti cittadini durante i giorni della manifestazione; e quella del Mercatino delle Cittaslow e dei produttori locali in Piazza del Duomo nel week end del 6 e del 7 ottobre: un’occasione ghiotta per gustare e acquistare prodotti d’eccellenza a prezzi convenienti, che nell’offerta vedrà anche inserimenti dei Presidi Slow Food.

A conclusione, come da sperimentata e apprezzata tradizione, l’ormai storica passeggiata enogastronomica di “A spasso con Gusto”, con un doppio appuntamento sabato 6 e domenica 7 ottobre. Il tema della passeggiata 2012 è “La terra: i frutti del territorio”. Dalle ore 12.30 alle ore 16.30, tra un assaggio e l’altro degli autentici sapori della tradizione, si potranno degustare nei palazzi storici e nelle piazze della città specialità orvietane, del territorio e delle Cittaslow abbinate ai migliori vini locali. I punti allestiti per le degustazioni saranno quattro: Palazzo del Popolo-Sala Expo, Palazzo del Gusto/Centro Servizi Formativi della Provincia di Terni presso il Complesso del San Giovanni, Istituto Professionale di Stato, Chiostro della Biblioteca Luigi Fumi.

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *