Paestum Wine Fest 2024: buona la prima a “Fuoriprogramma”

Scritto da | Pubblicato in eventi, news Paestum Wine Fest 2024: buona la prima a “Fuoriprogramma”

Le porte dell’Eliceto Resort di Buccino si sono chiuse con un trionfale “buona la prima” di “Fuoriprogramma” durante il Paestum Wine Fest 2024. L’entusiasmo ha pervaso l’evento con una partecipazione massiccia, tra esperti del settore e appassionati provenienti da ogni angolo d’Italia. Il successo ha superato ogni aspettativa, ufficialmente dando il via al conto alla rovescia per la tredicesima edizione del Paestum Wine Fest 2024, che si terrà dal 23 al 25 marzo al NEXT – EX Tabacchificio a Capaccio Paestum (Salerno).

La formazione e le opportunità sono stati i fulcri dell’apertura di “Fuoriprogramma”, inaugurato dai saluti di Angelo Zarra, ideatore del Paestum Wine Fest, insieme a Alessandro Rossi, direttore artistico del Paestum Wine Fest 2024, e i co-fondatori Francesco Balbi e Ottavio Gabriel Sorrentino.

Alessandro Rossi, wine manager e comunicatore del settore, ha espresso la sua soddisfazione dichiarando: “L’anteprima del Paestum Wine Fest è un momento cruciale. È una giornata speciale in cui i progetti e i sogni di tutto il team prendono vita. Stiamo già pianificando nuovi obiettivi per la seconda edizione di ‘Fuoriprogramma’, con l’obiettivo di offrire contenuti esclusivi presentati dai grandi nomi del mondo del vino e consolidare l’evento come il più importante del Sud Italia nel tempo”.

Il tema centrale dell’evento è stato il business come opportunità, enfatizzato davanti a una platea rappresentativa del settore enogastronomico. Si è aperto un nuovo scenario di occasioni, soprattutto per i futuri professionisti del settore Ho.re.ca e dell’agroalimentare di qualità italiana. Durante il convegno di apertura, sono state annunciate le selezioni per le borse di studio destinate agli allievi più meritevoli delle scuole alberghiere e agrarie della provincia di Salerno. Le borse di studio, intitolate “Il vino e la brigata di Sala”, sono state assegnate in seguito alle presentazioni degli elaborati progettuali realizzati dagli studenti dell’I.P.S.E.O.A “R. Virtuoso di Salerno”.

Il workshop del Brand Ambassador Spirit Paestum Wine Fest, condotto da Rocco De Angelis, bartender partenopeo con esperienze di collaborazione con importanti aziende del settore alimentare e delle bevande, ha chiuso l’evento in modo coinvolgente.

Nel discorso di chiusura, Angelo Zarra ha sottolineato l’impegno del Paestum Wine Fest nel fornire opportunità di studio e formazione ai giovani del Sud Italia. Il focus sull’offerta imprenditoriale mira a stimolare il turismo enogastronomico, favorire contratti di filiera e promuovere lo sviluppo industriale dell’agroalimentare di qualità. Ornella Pellegrino, dirigente scolastico dell’I.P.S.E.O.A. Roberto Virtuoso di Salerno, è stata onorata con una targa per il suo impegno e il valore dell’istruzione.

Al termine dell’evento, Ottavio Gabriel Sorrentino ha concluso affermando: “L’intenzione era quella di creare un evento nell’evento, sfidando nuovi obiettivi. La scelta della location, l’Eliceto Resort, è stata strategica, situata in una parte di entroterra ancora intatta e pura. Il Paestum Wine Fest continua a crescere e a dimostrare il suo ruolo centrale nel Sud Italia, promuovendo storia, territorio ed esperienze come motori di rinnovamento e rigenerazione.”

Tag