Paestum Wine Fest, Intrecci e Cantina Famiglia Pagano 1968 insieme per il futuro delle nuove generazioni

Scritto da | Pubblicato in news, press-news Paestum Wine Fest, Intrecci e Cantina Famiglia Pagano 1968 insieme per il futuro delle nuove generazioni

Paestum Wine Fest, Intrecci – Accademia di Alta Formazione e Accoglienza e la cantina Famiglia Pagano 1968 hanno siglato un accordo per un percorso di opportunità a lungo termine per i giovani che si avviano alla carriera professionale nel settore dell’alta ristorazione, dell’accoglienza e dell’enogastronomia. Questa partnership, che ridefinisce il concetto di business, si propone di creare possibilità di successo partendo dalla formazione professionale.

Le fondatrici dell’Accademia di specializzazione italiana, le sorelle Dominga, Marta ed Enrica Cotarella, hanno incontrato Giuseppe Pagano e la figlia Raffaella Ludovica della cantina Famiglia Pagano 1968, insieme ad Angelo Zarra e Alessandro Rossi del Paestum Wine Fest, per consolidare l’accordo sull’assegnazione della Borsa di Studio. Questa sarà consegnata durante la giornata di apertura della manifestazione, sabato 23.

I candidati per la borsa di studio verranno valutati per le loro qualità professionali, abilità e prove tecniche nell’esecuzione di tre categorie di servizio presso l’Istituto d’Istruzione Superiore Ipsar “Piranesi” di Paestum (SA).

Paestum Wine Fest si propone di connettere business e opportunità. Chiara Riccardi, direttrice operativa di Intrecci, ha sottolineato l’importanza di formare personale giovane e competente nel settore dell’alta ristorazione, evidenziando l’italianità come fondamentale per la formazione di eccellenza.

Attualmente, oltre centocinquanta ragazzi formati dall’Accademia sono presenti nelle più prestigiose strutture ristorative in tutto il mondo, testimonianza della validità del percorso formativo offerto.

Marta Cotarella ha spiegato che l’obiettivo è creare opportunità partendo dal coraggio dei giovani, offrendo loro un percorso di crescita professionale che parte dall’esperienza personale.

Il piano didattico offerto agli allievi comprende sia le basi teoriche che pratiche necessarie per eccellere nel settore dell’enogastronomia. Inoltre, vengono fornite competenze trasversali fondamentali per il successo professionale, come abilità di comunicazione e vendita.

La borsa di studio ha un valore simbolico importante, testimoniato dall’impegno condiviso di tutte le parti coinvolte nel progetto.

Il passaggio di testimone tra Giuseppe Pagano e Raffaella Ludovica Pagano sottolinea l’importanza della professionalizzazione e dell’investimento sui giovani per il futuro del settore. La cantina Famiglia Pagano 1968 si impegna a offrire opportunità di carriera per i giovani del territorio, contribuendo così alla crescita e allo sviluppo della comunità locale.

Tag