Commissione UE: per funghi e tartufi obbligo luogo di raccolta in etichetta

Scritto da | Pubblicato in politiche agricole Commissione UE: per funghi e tartufi obbligo luogo di raccolta in etichetta

La Commissione Europea rende noto che i funghi o i tartufi freschi devono riportare obbligatoriamente, in etichetta o in cartellini, il luogo di raccolta o coltivazione.
L’obbligo dell’etichetta ha lo scopo di contrastare il falso made in Italy in modo tale da smascherare i prodotti stranieri spacciati per italiani.

La Coldiretti ha così sottolineato:”la Commissione Europea ha chiarito che le indicazioni obbligatorie devono essere presenti sui documenti che accompagnano il prodotto in tutte le fasi della commercializzazione e che l’indicazione del Paese di origine è sempre obbligatoria per tutti i prodotti ortofrutticoli freschi, anche se esentati dal rispetto della norma di commercializzazione generale, come tartufi e funghi spontanei.

Purtroppo il tutto rimane ancora poco trasparente e quindi è urgente un intervento legislativo chiarificatore per la parte relativa ai prodotti trasformati”.

Redazione di Vinoway

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *