Cantine Paolo Leo: James Suckling premia “Orfeo”

Scritto da | Pubblicato in press-news Cantine Paolo Leo: James Suckling premia “Orfeo”

Il famoso wine writer americano si è espresso così nel suo giudizio sul  Negroamaro di Puglia  Orfeo  delle Cantine Paololeo.
James Suckling, che considera l’Italia un Paese produttore di alcuni dei vini più suggestivi al mondo, premia il nostro Orfeo con un punteggio che si spinge ai limiti del perfetto aggiungendosi agli altri importanti riconoscimenti già raccolti.

Orfeo è ottenuto da vitigni di alberello pugliese di 50 anni, a potatura corta a due gemme di piccole dimensione per sfruttare al massimo le risorse del terreno.

Dopo la fermentazione è affinato per 12 mesi in barriques di rovere americano e francese e poi accuratamente imbottigliato per un ulteriore riposo in bottiglia.

Ancora una soddisfazione per Paolo Leo e per tutta la sua organizzazione aziendale  – “ Orfeo è  uno dei nostri vini top……sono cambiate tante cose durante gli anni  ma ciò che è rimasto immutato è la cura con cui trattiamo i nostri vigneti…..l’attenzione che usiamo in cantina per produrre vini che esprimano l’identità e la bellezza del nostro territorio”.

Il negroamaro è una varietà non ancora sufficientemente conosciuta e apprezzata e questi autorevoli apprezzamenti incoraggiano la Paololeo a proseguire il lavoro di qualità intrapreso da generazioni, con l’obiettivo di avere sempre vini pieni di cuore e anima, specchio della storia e della cultura del Salento.

Ufficio Stampa Paolo Leo

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.