Menhir Salento: nuovo sodalizio per celebrare l’inizio del 2019

Scritto da | Pubblicato in press-news Menhir Salento: nuovo sodalizio per celebrare l’inizio del 2019

Menhir Salento S.p.a. inizia a produrre vino nel 2002. Il suo fondatore Gaetano Marangelli, assieme al fratello Vito Angelo, rimane affascinato dalla natura incontaminata della cosiddetta Valle dell’Idro, area che si sviluppa intorno ad Otranto e prende il nome dall’omonimo fiume.
Caratterizzata dalla vegetazione rigogliosa e da monumenti risalenti a diverse epoche che ne raccontano la storia, sembra il luogo perfetto per realizzare i progetti di Gaetano: prendersi cura quotidianamente e con rinnovato impegno del territorio allo scopo di creare un prodotto di qualità e di valorizzare le bellezze storico-naturali del paesaggio. È a Bagnolo del Salento, borgo situato sulla direttrice Maglie-Otranto, che l’azienda pone le sue radici come stabilimento produttivo e sede legale.

Sin dal principio Menhir Salento si è dedicata alla produzione di vino utilizzando solo uve autoctone, in grado di raccontare il territorio nel quale nascono le nostre bottiglie. Tra cui: N° Zero, Negroamaro; Quota 29, Primitivo; Calamuri, Primitivo da vecchie vigne; Pietra, espressione dell’intensità del Primitivo unita alla freschezza del Susumaniello; Pass-O, Fiano Bianco; Sale, perfetta sintesi di Fiano e Malvasia Bianca.

Vini di carattere apprezzati e presenti sui mercati nazionali ed esteri.

A partire da Gennaio 2019, la Menhir Salento S.p.A. si arricchisce della professionalità, della competenza tecnica e della innata spontaneità di Marco Mascellani – “uomo del vino” del Gruppo – che, insieme a Gaetano Marangelli, abbracciandone filosofia e vision, si prenderà cura e gestirà le vigne e le produzioni aziendali, condividendo le scelte di armonia, qualità e senso estetico di cui l’azienda è promotrice.

Marco diventa co-autore di nuove pagine di storia aziendale, in cui il vino è “la sintesi sorprendente dei profumi di tutto ciò che ci circonda, perché ha nella sua natura più profonda le tracce della terra, dei fiori, dei frutti, delle spezie, del mare, della montagna, del vento, della luce e di tante altre cose che nobilmente rappresenta” (Luigi Moio).

Marco e Gaetano sono accomunati dalla tensione all’innovazione e al rispetto della diversità, valori che solo i sensi di un professionista possono preservare da indebiti stereotipi.
Sperimentare e osare, guardando al passato, ma con lo sguardo proiettato al futuro e contaminato dall’”altrove” quali principi ispiratori e deterrenti del “sistema Menhir”, il cui progetto legato al vino e al gusto è declinato in tre realtà: lo stabilimento produttivo e sede legale di Bagnolo del Salento; l’Osteria “Origano – CIBO e VINO”, nata nel 2011 e caratterizzata da una formula che mette insieme sentimento, arte, cultura senza sottrarre la bontà della cucina gourmet; l’Azienda Agricola, a conduzione biologica, nata nel 2012 e con un’estensione pari a 45ha. Successivamente si affiancherà un ramo d’azienda dedicato al connubio di lusso e turismo rurale, uno spin-off di cui Masseria San Pietro sarà il cuore pulsante. Promotrice del senso estetico e di idee sempre nuove è Miriam Daniele, Brand Ambassador e volto “gentile” dell’azienda, il cui gusto e sensibilità rappresentano un importante valore aggiunto.

Se è vero dunque che “l’universo intero è in un bicchiere di vino” (Richard P. Feynman), Gaetano e Marco si accingono a condividere e raccontare, sinergicamente e autenticamente, l’universo di cui il vino è la sintesi, l’universo “Menhir Salento”, un incontro di sensazioni, cultura, emozioni e storia degli uomini di un territorio a Sud Est del Salento.

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *