Ricerca: pillole ottenute da vinacce contro malattie cardiovascolari

Scritto da | Pubblicato in curiosità Ricerca: pillole ottenute da vinacce contro malattie cardiovascolari

Il Dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli ha creato delle pillole, utilizzando delle vinacce, contenenti resveratrolo e altre sostanze benefiche pari ad una intera bottiglia di vino.
Ettore Novellino, direttore dello studio, ha così spiegato a WineNews:”Le abbiamo chiamate Taurasolo, perché sono fatte con il resveratrolo estratto dalle vinacce delle uve utilizzate per la produzione di Taurasi, ma è un procedimento che potremmo fare con qualsiasi altra uva. Siamo partiti dal fatto che, oltre alla esagerata quantità di vino che si dovrebbe bere per avere effetti benefici dal resveratrolo, la metà di questa preziosa sostanza si perde durante la digestione, e quindi non viene assorbita dall’organismo.

Invece ci siamo accorti che nelle vinacce ce n’è una grande concentrazione, quindi l’abbiamo estratto e l’abbiamo racchiuso dentro le maltodestrine, sostanze zuccherine che ne facilitano così l’assorbimento”.

Dai test, effettuati prima sui topi e poi su 150 persone, è emerso che l’utilizzo di queste pillole ha effetti benefici sull’apparato cardiovascolare con la conseguente riduzione del 50% delle sostanze ‘Tmao’ dovute agli alimenti ricchi di grassi.

“Siamo partiti con le vinacce di Aglianico per il Taurasi perché è uno dei vini più importanti della Campania, ma siamo aperti alla collaborazione per la ricerca anche con aziende e Consorzi del Vino del vino di tutta Italia per portare avanti questa esperienza”.

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *