Log in

Casaltrinità, Dolium: Nero di Troia dal carattere deciso ed elegante

L’antichissima croce bizantina a otto punte, simbolo dell’Ordine dei Cavalieri di Malta, è il sigillo che testimonia l’appassionante lavoro di  duecento viticoltori riunitisi nella Cantina Cooperativa Casaltrinità grazie all’intuizione del suo fondatore, Savino Gargano, il quale nel 1965 dà inizio a questa avvincente storia aziendale  unendo le produzioni e le decisioni degli agricoltori al fine di esaltare il forte legame di un territorio in cui il Nero di Troia parla all’anima con il linguaggio del cuore.
  • 0

Raccontare la Puglia attraverso la longevità dei suoi vini bianchi

La Puglia, terra di confine, avamposto meridionale dell’Europa verso i Balcani, l’Oriente e il Mediterraneo, è giustamente rinomata per i suoi vini rossi, focosi come destrieri e per suoi rosati, solari e gentili, ma dei suoi bianchi abitualmente non si fa menzione, non si parla, si sottace. In pratica ci si comporta spesso come se non esistessero o non meritassero particolare attenzione, in forza del pregiudizio che ritiene la Puglia inadatta per la produzione di questa tipologia di vini.
  • 0

Agricola Brama: la sfida di un’azienda, oltre la biodinamica

Ci troviamo a Caggiano in provincia di Salerno, comune ridente ad 828 mt. s.l.m, ed è qui alle pendici di questo comune nascono i vini dell’Azienda Agricola Brama, una storia fatta di passione e conoscenza di Rino e Tiziana, vulcanici e imprevedibili produttori di vini artigiani (ma con criteri scientifici) e che richiamano a stili romantici che ricordano vini di altri tempi.
  • 0

Donna Oleria: un pilastro ormai forte e consolidato

Si fa presto a dire "io", ma se non hai una squadra che ti supporta non è che puoi realizzare grandi cose. Ed è noto che i nostri eventi, fin dall'inizio, sono stati sempre pensati con grande cura dei particolari e della qualità.
  • 0

Terre di Pisa: i vini da scoprire

La vitivinicoltura al centro del marketing territoriale. Strategie  vincenti  per affermare la Doc Terre di Pisa. Interessante produzione biodinamica e accoglienza di qualità. Non solo vini rossi, entusiasmanti bianchi e rosati.
  • 0

Champagne Tribaut Schlosser: quando la qualità è anche accessibile!

Nell’ultimo periodo sembra di assistere alla rivincita social dello Champagne, numerosi sono i post con le “solite” bottiglie, in fondo è più facile (per chi può permetterselo!) parlare ed esaltarsi davanti ad un Cristal, Krug Clos Du Mesnil, P2 Dom Pérignon, Dom Ruinart, Belle Epoque, La Grande Dame,  Omtes Taittinger, Salon Le Mesnil-sur-Oger, Initial Jacques Selosse, Cuvée N°XXX Jacquesson, che riconoscere ed apprezzare etichette meno famose (meno costose) ma altrettanto ottime.
  • 0

Casa Raia: l’amore e il rispetto per il territorio di Montalcino

Durante una piacevole visita a questo Vinnatur 2018, la manifestazione sui vini naturali che si svolge presso la splendida cornice di Villa Favorita a Monticello di Fara (VI), tra i mille assaggi proposti dai vari produttori, uno di quelli che più ci ha incuriosito, è stato quello di un piccolo produttore di Brunello di Montalcino e non solo di origine francese, per chi non lo conoscesse, il suo nome è Pierre-Jean Mannoyer, lui vignaiolo insieme alla moglie e patron di Casa Raia.
  • 0

Aiace Salice Salentino Riserva Castello Monaci: la cura nei dettagli per una grande qualità

Nel cuore di Salice Salentino (LE), nel mezzo di una natura estremamente accogliente, tra distese di ulivi e vigneti, ed un sole che splende tutto l'anno, troviamo Castello Monaci del Gruppo Italiano Vini, un'elegante tenuta, in cui l'antico Castello Angioino, luogo di accoglienza turistica, accosta la Cantina dell'azienda costruita negli anni '70, il bianco della struttura e le sue fattezze moderne la distinguono dal vecchio maniero e la rendono l'elemento distintivo in primo piano,  su uno sfondo in cui la natura troneggia con i suoi toni  accesi tra infinite sfumature di verde, ciuffi di fiori colorati che spuntano dai cespugli e si alternano ai toni chiari della pietra, presente ovunque, e al rosso della terra.
  • 0

Pallagrello e Casavecchia di Cantina di Lisandro

In breve tempo il panorama vitivinicolo del casertano trova un nuovo protagonista che per quantità e qualità delle etichette è in grado di posizionarsi tra le prime cantine della  Campania.
  • 0

Alture di Paolo Leo: i sorprendenti vini bianchi di Puglia

"Che voi, in Puglia, i bianchi non li potete fare!" Sottintendeva “non li sapete fare!”. Decenni hanno reso questa affermazione tanto comune quanto errata. Non v’è dubbio alcuno che da noi il sole è tanto, c’è il mare e la pioggia scarseggia.
  • 0

Summa 2018: la "non fiera olistica" della Famiglia Lageder

Nella settimana italiana più “enoica” dell’anno, quella del Vinitaly, di VinNatur, di ViniVeri, delle Anteprima, dei Fuori Salone, delle degustazioni alternative, c’è una manifestazione che forse le racchiude tutte o si differenzia da tutte!
  • 0
Sottoscrivi questo feed RSS