Les Deux Lévriers, un capolavoro in bottiglia

Scritto da | Pubblicato in recensioni, recensioni vino Les Deux Lévriers, un capolavoro in bottiglia

Les Deux Lévriers è un esempio di come la fusione tra arte ed enologia possa dare vita a un capolavoro in bottiglia. Nato dal progetto Aramaicos, frutto della passione e della visione della famiglia Mainetti, questo vino rappresenta un tributo alle incantevoli Colline delle Baronie, situate nel sud-est della Francia. Paola e Valter Mainetti, fondatori di Aramaicos, hanno voluto creare un vino che non fosse solo una bevanda, ma una vera e propria esperienza culturale.

La creazione di Les Deux Lévriers è stata affidata all’enologo di fama internazionale Riccardo Cotarella, che ha saputo infondere in questo vino una forte passione italiana. La fusione tra la morbidezza del Merlot, la struttura del Cabernet Sauvignon e la dinamicità del Syrah dà vita a un vino armonico e complesso. Il colore rubino intenso anticipa un’esperienza sensoriale di grande impatto.

Fin dalle prime fasi della fermentazione alcolica, Les Deux Lévriers sprigiona un bouquet ricco e articolato, che trova il suo perfetto equilibrio dopo dodici mesi di invecchiamento nei migliori legni francesi. Questo processo conferisce al vino una profondità e una maturità che si esprimono pienamente al momento dell’imbottigliamento. Al naso, Les Deux Lévriers colpisce immediatamente con note di frutta rossa matura, come mora e mirtilli, accompagnate da sfumature di liquirizia e terra bagnata. Questa combinazione di aromi crea un profilo olfattivo complesso e affascinante, capace di evocare immagini di paesaggi incontaminati e ricchi di storia. Al palato, il vino si presenta dinamico e intenso, con una struttura elegante e tannini ben integrati.

La morbidezza del Merlot bilancia perfettamente la struttura del Cabernet Sauvignon, mentre la dinamicità del Syrah aggiunge un tocco di vivacità che rende il vino estremamente piacevole da bere. Il finale è importante e persistente, lasciando in bocca una sensazione di pienezza e soddisfazione. Il progetto Aramaicos, con Les Deux Lévriers, dimostra come l’enologia possa essere una forma d’arte capace di raccontare storie e trasmettere emozioni. Questo vino non è solo il risultato di una sapiente combinazione di uve, ma anche l’espressione di una filosofia che vede il vino come un ponte tra la terra e l’anima. Le Colline delle Baronie, con il loro fascino incontaminato, forniscono il terroir ideale per la produzione di Les Deux Lévriers. La dedizione della famiglia Mainetti e l’expertise di Riccardo Cotarella si combinano per creare un vino che celebra la bellezza e la ricchezza di questa regione.

Les Deux Lévriers è più di un semplice vino, è un viaggio sensoriale che unisce la tradizione enologica francese con la passione e l’innovazione italiana. Ogni sorso racconta una storia di dedizione, arte e cultura, rendendo ogni bottiglia un’opera unica. Questo vino rappresenta un invito a scoprire e apprezzare le meraviglie delle Colline delle Baronie, attraverso un’esperienza enologica di altissimo livello. In conclusione, Les Deux Lévriers è un vino che conquista con la sua complessità e il suo equilibrio. È un tributo alla bellezza della natura e alla maestria dell’uomo, capace di trasformare uve selezionate in un’opera d’arte liquida.

Per chiunque ami il vino, Les Deux Lévriers è una tappa obbligata, un’esperienza che arricchisce e appaga i sensi.

Tag