Come sostenere i caseifici del Parmigiano Reggiano colpiti dal sisma

Scritto da | Pubblicato in emergenze Come sostenere i caseifici del Parmigiano Reggiano colpiti dal sisma

Dopo il terremoto di ieri sera, non ho proprio voglia di raccontarvi di sagre, eventi enogastronomici e ricette. In questa giornata l’Italia ha portato il lutto e, anche se in molti non si rendono conto di quanto sia drammatica la situazione in Emilia, è importante resistere alla tentazione di trattare questa notizia, come un fatto qualsiasi di cronaca. Cerchiamo invece di renderci utili, contribuendo alla ripresa di questa zona. In che modo? Per esempio sostenendo i caseifici del Parmigiano Reggiano.  
Come abbiamo detto i giorni scorsi, la Food Valley italiana è stata colpita al cuore. Tra Modena, Mantova, Ferrara e Reggio non ci sono solo persone senza una casa, ma anche aziende distrutte. Proprio quelle aziende che hanno reso grande il nostro Paese nel mondo, quelle aziende che producono il vero e unico made in Italy. Se non potete offrire un posto letto, se non potete mettere a disposizione un camper o fare una donazione, cercate almeno di fare una spesa più consapevole.

Molte latterie dell’area del Parmigiano-Reggiano stanno attivando vendite di formaggio, destinando un euro ai colleghi che hanno subito gravi danni legati al terremoto. In accordo, con il Consorzio di tutela, scatterà quanto prima (massimo lunedì) anche in tutti i supermercati Realco-Sigma dell’Emilia-Romagna (così come dall’11 giugno avverrà in tutti i supermercati di Coop Italia) la vendita straordinaria di Parmigiano-Reggiano a 13,90 euro al chilogrammo, con un euro destinato ai caseifici terremotati.

Il prodotto potrà essere acquistato anche dai caseifici danneggiati in modo diretto. Per loro il Consorzio di tutela ha attivato uno specifico conto corrente (IT 07 A 07058 12803 000000057000) sul quale è possibile far confluire tutte le offerte. Per info, visitate www.parmigiano-reggiano.it, sia sulla pagina Facebook del Consorzio, oppure contattando l’ente (0522-307741; e-mail dedicata: [email protected]) dove da giorni eè attivo uno specifico desk.

Fonte: pizziefichi.it

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *