Live Vinoway: innumerevoli DOC presenti, forse è il caso di effettuare dei tagli?

Scritto da | Pubblicato in fatti Live Vinoway: innumerevoli DOC presenti, forse è il caso di effettuare dei tagli?

Siamo alla 9ª Live Vinoway: “I Grandi vini: Barolo e Brunello di Montalcino” con Cristiano Cini Presidente di AIS Toscana e mente di Wine TV, Fiorenzo Dogliani Amministratore Delegato dell’Azienda Beni di Batasiolo e Gigliola Giannetti produttrice di Tenute Le Potazzine. Incorniciano la diretta Alessandro Rossi e Davide Gangi.

 
Cristiano Cini riflette sul cambiamento radicale che subirà e sta già subendo la comunicazione. Un esempio lampante sono le numerose dirette tenute in questi giorni. La vera comunicazione deve avere contenuti, altrimenti è inutile.

Gigliola Giannetti e Fiorenzo Dogliani condividono che la campagna sia “contenta” di questo fermo. Il clima è notevolmente migliore e si percepisce il netto calo dell’inquinamento. Sembra quasi che il “fermo” nella natura si manifesti come un aspetto positivo. Probabilmente ci ritroveremo di fronte ad un risorgimento socio-economico. Si racconta la storia e l’attualità delle due grandi aziende.

Entrambi i produttori, oltre Cristiano, rientrano nella categoria dei ristoratori. Nelle doppie vesti, quelle di produttore e ristoratore, ci si chiede quanta valenza possa avere la cessione del vino in conto vendita. Gigliola presume che in tanti ne approfitterebbero e non sarebbe una reale soluzione.
Alessandro Rossi è molto chiaro: “Sarebbe utopico chiedere ai produttori di fare da banca”, anche perché non vi sono garanzie sulla eventuale buona conservazione del vino ceduto in conto vendita.

Cristiano Cini è convinto che occorra trovare soluzioni rivolte verso una visione d’insieme e di non pensare ad una sola categoria del mondo enogastronomico.
Si affrontano argomenti relativi alle innumerevoli DOC presenti, forse è il caso di effettuare dei tagli?

Si parla di distillazione di eventuali giacenze in esubero e, Fiorenzo Dogliani, ritiene che oggi sia troppo presto per fare una programmazione del genere. Solo nel 2021 potremo davvero quantificare le eventuali giacenze di non venduto.

Sul finale, in maniera molto simpatica e ricca di sorrisi, tutti condividono di essere tornati in casa a fare le cose più semplici, come un ragù di carne non più fatto da 20 anni.

Per visualizzare il video integrale della diretta clicca qui.

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *