Vinoway intervista Renzo Zorzi, Presidente Ais Friuli Venezia Giulia

Scritto da | Pubblicato in Interviste Vinoway intervista Renzo Zorzi, Presidente Ais Friuli Venezia Giulia

Intervista a Renzo Zorzi, presidente A.I.S. Friuli Venezia Giulia. 

Tra “mercato che chiede sempre più qualità” e “vini friulani che riescono a soddisfare questa richiesta”.


Nel corso della 31° Giornata del Sommelier, tra acrobati e trampolieri, il pubblico intervenuto ha potuto degustare i vini del Friuli Venezia Giulia di ben 62 aziende, con grande presenza dei bianchi da sempre giudicati tra i migliori d’Italia.
A rappresentare la regione c’era anche Renzo Zorzi, presidente di A.I.S. Friuli Venezia Giulia, intervistato dal nostro editor Davide Gangi.

Nel corso dell’intervista Renzo Zorzi ha confermato che “Il Friuli Venezia Giulia è terra votata ai vini bianchi, ma non mancano ottimi vini rossi che sono molto caratterstici e legati al territorio. Rappresentando solo il 2% della produzione nazionale, i produttori friulani sono obbligati a produrre vini di qualità a scapito della quantità”.

Pur apprezzando il Tocai oggi conosciuto come Friulano che “da quando ha cambiato denominazione, il Friuli Venezia Giulia ha ottenuto una visibilità inaspettata ed i nostri produttori si sono impegnati per ottenere vini di qualità davvero impressionante”, il presidente Zorzi ha confessato di provare un amore particolare per il Picolit che “riesce a regalare emozioni uniche, con i suoi profumi delicati e la sua eleganza gustativa”.

Dalle parole di Renzo Zorzi traspare l’attenzione e la passione per la sua regione ed i vini friulani, il che gli permette di affermare cheIl Friuli Venezia Giulia è un po’ come la Borgogna un territorio di grande tradizione enoica, da scoprire e degustare. 

foto: Renzo Zorzi. by Ais Friuli Venezia Giulia
Intervista a Renzo Zorzi pres. A.I.S. Friuli Venezia Giulia

[iframe width=”640″ height=”360″ src=”//www.youtube.com/embed/sjy7hwlIsKM?rel=0″ frameborder=”0″ allowfullscreen ]

Acinus

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *