La Giornata dell’Enologo – Enotecnico: Enologi veri ambasciatori delle cantine in cui operano

Scritto da | Pubblicato in eventi, vino La Giornata dell’Enologo – Enotecnico: Enologi veri ambasciatori delle cantine in cui operano

Lo scorso 18 maggio presso l’IISS Agrario Alberghiero Basile Caramia – Gigante di Locorotondo (BA), si è tenuta: “La Giornata dell’Enologo – Enotecnico” organizzata da Assoenologi – sezione Puglia, Basilicata e Calabria, che ha avuto come tema: “Vino del futuro fra cambiamenti climatici, mercati e promozione”.

Evento di altissimo profilo professionale, ha saputo focalizzare in una giornata concetti culturali che si sono alternati dal neuromarketing all’enologia.

È stato inaugurato dal Presidente Mondiale degli Enologi, Riccardo Cotarella e dal Presidente di Assoenologi Puglia, Basilicata e Calabria, Massimo Tripaldi.

Dopo i saluti iniziali dei Presidenti, il Prof. Vincenzo Russo Docente di Neuromarketing della IULM di Milano, ha rapito l’attenzione degli astanti per aver divulgato con maestria e chiarezza i concetti sul marketing del vino e le tecniche di promozione con il contributo delle neuroscienze per ottenere successo.

A seguire è andato in scena un talk show “Strategie di marketing nel futuro del vino” moderato da Davide Gangi, Presidente di Vinoway, con illustri ospiti, quali Riccardo Cotarella – Presidente Nazionale Assoenologi, Massimo Tripaldi – Presidente Assoenologi Puglia Basilicata e Calabria, Donato Pentassuglia – Assessore Agricoltura Regione Puglia, Vincenzo Russo – Professore Neuromarketing – Università IULM Milano, Michele Lorusso – Giovane Imprenditore Azienda “Tagaro” e Federica Stella Blasi – Programme Manager Radici Virtuose

Istituzionale e definito il discorso del Presidente Nazionale Riccardo Cotarella che si è congratulato per il lodevole lavoro che sta svolgendo la delegazione Assoenologi PBC. Ha sottolineato che il ruolo degli enologi non si limita più alla produzione enologica, ma essi sono diventati i veri ambasciatori delle cantine in cui operano, mettendo in evidenza l’importanza del loro contributo anche nella comunicazione e nel marketing.

Il Presidente di Assoenologi PBC, Massimo Tripaldi, ha ringraziato il Presidente Cotarella sottolineando che si sta facendo un lavoro che sarà rivolto ai giovani enologi che saranno la leva fondante per il proseguo del delicato e professionale lavoro dell’enologo.

Davide Gangi ha rivolto domande anche all’Assessore Donato Pentassuglia per la delicata situazione delle giacenze di vino e per il ripristino del Concorso Nazionale dei vini rosati. L’Assessore Pentassuglia è stato molto chiaro nel definire che si sta pensando ad un Concorso che possa evidenziare le produzioni di vino spumante, vini bianchi e rosati. Ha inoltre evidenziato che si stanno adottando misure serie per gestire ed eventualmente compensare le eccedenze di vini rossi che attualmente non trovano sbocco commerciale.

Plausi e riconoscenze da parte di tutti gli astanti per il virtuoso e lodevole lavoro che sta svolgendo il giovane imprenditore Michele Lorusso della Cantina Tagaro.

Magistrali gli interventi del Prof. di Tecnologie Alimentari della Facoltà di Enologia UNITO Luca Giorgio Carlo Rolle che ha illustrato l’impatto del cambiamento climatico sulle caratteristiche delle uve e sulle strategie di vinificazione e della Prof.ssa di Tecnologie Alimentari della Facoltà di Enologia UNIPI Angela Zinnai che ha parlato del protocollo innovativo per la produzione di vini di elevata qualità senza aggiunta di solfiti.

La manifestazione, in collaborazione con Vinoway Italia e Radici Virtuose, si è avvalsa del contributo del Programma di rigenerazione economica, sociale ed ambientale del territorio jonico-salentino, finanziato dal MIPAAF.

Il workshop è stato reso possibile grazie al sostegno di importanti aziende del settore come AEB, AMORIM CORK ITALIA, DAL CIN, ENOLIFE, ENARTIS, IMOCO GROUP, LAFOOD, PERDOMINI IOC, STEROGLASS-LEVANCHIMICA, TEAMSYSTEM, e VOLENTIERI PELLENC – SAPONARO.

Ringraziamento finale da parte di Vinoway Italia ed un grande plauso ad Assoenologi Puglia,  Basilicata e Calabria che sta sviluppando una programmazione sempre più attenta e congeniale che si rivolge alle giovani generazioni per approfondire il livello di preparazione e culturale che non si confà esclusivamente alle tecniche enologiche di sviluppo, aprendo a scenari di comunicazione, marketing ed enoturismo.

Tag