Quindici giovani siciliani avranno l’opportunità di svolgere tirocini formativi presso le più importanti aziende vitivinicole statunitensi

Scritto da | Pubblicato in news Quindici giovani siciliani avranno l’opportunità di svolgere tirocini formativi presso le più importanti aziende vitivinicole statunitensi

L’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia e CAEP Italia per la valorizzazione delle Risorse Umane nel campo dell’Enologia

Al via anche il Progetto INBOUND che permetterà alle aziende dell’isola di ospitare tirocinanti internazionali per la prossima  vendemmia
Il piano di internazionalizzazione del vino Siciliano, anche quest’anno, avrà tra i suoi programmi la formazione del capitale umano che opera nell’enologia siciliana. È stata, infatti, rinnovata da poco l’intesa tra l’IRVOS e Caep Italia (filiale italiana di Caep LLC che dal 1984 è la più grande società al mondo che si occupa di scambi culturali internazionali per l’Agricoltura) con l’obiettivo di rinnovare il programma di stage retribuiti presso le più importanti aziende vitivinicole statunitensi.
Il bando di concorso, che scadrà il prossimo 31 maggio, permetterà all’IRVOS di selezionare quindici giovani siciliani laureati in enologia o in possesso di un’esperienza di pratica in cantina o in laboratorio di almeno cinque anni, che andranno a svolgere un tirocinio di quattro mesi  in una delle  aziende associate alla CAEP LLC, negli USA o nel sud America. Alla base dell’accordo tra l’IRVOS e Caep Italia c’è, infatti, l’esigenza di formare all’estero le giovani promesse della Viticoltura siciliane che, al loro ritorno, siano in grado di mettere a loro disposizione un know how  al servizio dell’internazionalizzazione del vino siciliano.
I giovani selezionati saranno inseriti all’interno del programma Enologia di Caep e, da metà agosto sino a dicembre, avranno la possibilità di avere un’esperienza diretta di vendemmia attraverso un preciso programma di formazione che li includerà nei processi lavorativi in vigna e in cantina. Tra i filari si occuperanno di costruire le curve di maturazione delle uve al fine di individuare il giusto periodo di raccolta delle uve, mentre in cantina seguiranno e controlleranno tutti  i processi di vinificazione  che porteranno le uve dalle vigne sino in bottiglia   
Dall’intesa siglata tra IRVOS e Caep Italia partirà inoltre il bando per “Progetto INBOUD” che coinvolgerà direttamente alcune cantine siciliane. Le aziende dell’isola infatti, potranno diventare “Host convenzionati Caep” ospitando dieci giovani tirocinanti provenienti, dagli Stati Uniti, Sud America, Australia e Nuova Zelanda, che opereranno come enologi ed esperti di marketing e comunicazione. Le cantine coinvolte, saranno supportare dall’IRVOS che si assumerà gli oneri dei rimborsi spese dei tirocinanti. In questo caso, le aziende potranno contare sull’apporto di personalità in grado di arricchire i loro modi di operare con strategie usate nei loro paesi d’origine dei tirocinanti a costo zero. 
“L’investimento sul capitale umano  –  affermano i vertici dell’IRVOS  – può consentirci di migliorare il know how per dare una qualità maggiore all’Export del vino siciliano. Attraverso questi programmi infatti si cercherà di far emergere quelle informazioni e quelle competenze necessarie alle aziende per agire con successo sui mercati internazionali”.

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.