C.Scrinzi e V.Sciotti Live Vinoway: “Il piccolo produttore si interfacci con nuove forme di distribuzione”

Scritto da | Pubblicato in fatti C.Scrinzi e V.Sciotti Live Vinoway: “Il piccolo produttore si interfacci con nuove forme di distribuzione”

Siamo alla terza live di Vinoway ai tempi del Covid-19.


Il terzo appuntamento vede come ospiti due grandi manager del mondo del vino italiano: Christian Scrinzi, Direttore Enologi e di Produzione del Gruppo Italiano Vini e Valentino Sciotti, Presidente della Farnese Vini. Partecipano anche Charlie Arturaola, considerato tra i più famosi e raffinati degustatori di vino al mondo e Alessandro Rossi, wine manager di Partesa Vini. Immancabile la presenza del direttore di Vinoway Davide Gangi.

Christian Scrinzi ci racconta del GIV e del canale Ho.Re.Ca. che è chiaramente fermo in questo periodo, al contrario della GDO che ha manifestato un importante incremento. Una nota di positività nell’oscurità: la somma degli incrementi e dei cali sono in pareggio rispetto ai volumi programmati.

Valentino Sciotti mette a nudo la verità: “Dobbiamo considerare che nel mondo, ad oggi, non esiste più la ristorazione. Abbiamo effettuato “pressioni” per la vendita online, ricevendo piccoli incrementi, ma non sappiamo quanto questo possa essere duraturo. Abbiamo perso le fiere e gli eventi, uno fra tanti il Vinitaly, strumenti utili per la presentazione delle nostre novità”.

Questo, infatti, diventa un gran vincolo soprattutto per chi, come la Farnese Vini, non spedisce campioni per policy aziendale.

Charlie Arturaola lancia la vera sfida: la Comunicazione! Sarà forse il Covid-19 ad insegnare finalmente a tutte le aziende come fare comunicazione?

Sciotti: “La domanda sarà sempre costante, varierà solo la difficoltà del consumatore nel reperire alcuni vini che precedentemente rinveniva attraverso altri canali. È bene che oggi anche il piccolo produttore si interfacci con nuove forme di distribuzione, considerando soprattutto la vendita online”.

Tocchiamo un po’ la storia di come nascono i colossi del mondo del vino come il GIV e la Farnese Vini, regalando speranza per tutti i giovani che in questo periodo si sentono dispersi nell’incertezza.

“Non pensare a quanto possa valere la tua azienda, pensa a fare bene il tuo lavoro ed essa assumerà valore”.

Alessandro Rossi ci regala una grande perla di saggezza: “Non possiamo decidere oggi cosa sarà … se non conosciamo la cosa più imprevedibile al mondo, ovvero la reazione dell’essere umano. Stiamo affrontando questa emergenza come se fosse appena finita la II Guerra Mondiale, ma così non è. I consumi ci saranno, diversi ma ci saranno! La GDO deve trasformarsi nella nuova enoteca ed i distributori dovranno essere vicini ai produttori per far sì che sbaglino il meno possibile, non per risolvere i loro problemi”.

Un brindisi #iobevoitaliano conclude la diretta, con un piccolo pensiero anche al Sud Africa che a causa del Corona Virus ha ricevuto il completo divieto di vendemmia e vinificazione.

Per seguire il video integrale della diretta clicca qui.

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *