I vegani possono bere il vino?

Scritto da | Pubblicato in mercato I vegani possono bere il vino?

Negli ultimi anni in Italia sta crescendo in maniera esponenziale il numero dei vegani, pertanto ci siamo posti questa domanda: i vegani possono bere il vino?

Partiamo col dire che il veganismo è uno stile di vita basato sul rifiuto di ogni forma di sfruttamento degli animali e sull’esclusione dall’alimentazione di tutti i cibi di origine animale.

Nella produzione del vino, oltre all’uva, si possono utilizzare coadiuvanti tecnologici di origine animale. I coadiuvanti tecnologici sono sostanze inorganiche e organiche che servono durante le lavorazioni, ma che vengono eliminate in seguito.

Dopo aver svolto il loro compito, queste sostanze sedimentano sul fondo dei recipienti e vengono quindi rimosse dal vino. In teoria dovrebbero essere del tutto assenti nel prodotto finito, ma non si può escludere che ne rimanga qualche residuo.

I coadiuvanti più utilizzati sono l’albumina d’uovo, la caseina e i caseinati, la colla d’ossa, la colla di pesce e la gelatina, tutti derivati di origine animale.

Quindi i vegani possono in teoria bere il vino, a patto che nella produzione dello stesso non siano mai state utilizzate le sostanze sopra citate.

Ad oggi, sulle etichette delle bottiglie, le informazioni sulla produzione di vino “vegetariano” o “vegano” sono ancora facoltative.

Il consumatore per sapere se un vino è stato prodotto senza le sostanze di origine animale, può affidarsi a diversi marchi privati che identificano la caratteristica ‘vegan’.

Sono marchi di proprietà appartenenti a persone fisiche, strutture private ma anche ad associazioni che vengono concessi in uso ai produttori di vino in base a specifici regolamenti interni.

Secondo alcuni famosi Sommelier, durante la degustazione, il vino vegano non è riconoscibile in quanto l’utilizzo di una sostanza chiarificante del vino, di origine animale o meno, non incide sulle caratteristiche organolettiche  del vino stesso.

Un’ultima curiosità su questa tipologia di vino è che non ha alcun limite di invecchiamento perchè la produzione ‘vegan’ non condiziona in alcun modo la longevità del prodotto.

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *