‘Bruschetta box’ per lancio pane Dop all’estero

Scritto da | Pubblicato in mercato ‘Bruschetta box’ per lancio pane Dop all’estero

Per lo sviluppo del pane toscano Dop, con olio di oliva extravergine toscano e sale di Volterra.

Un ‘bruschetta box’ da portare, all’estero, anche in Cina, per far conoscere il ‘pane toscano Dop‘ e altri prodotti locali nel mondo. E’ l’idea lanciata a Expo Rurale dal direttore del Consorzio del pane Dop Roberto Pardini, affiancato dal presidente Piero Capecchi.

Nel ‘bruschetta box’ sarà servito il futuro ‘pane toscano Dop’, con olio di oliva extravergine toscano e con sale di Volterra. Si avvicina infatti il traguardo per il raggiungimento della Dop per il pane toscano, dopo un cammino datato più di 10 anni.

Il 14 agosto scorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Ue il disciplinare del ‘Pane toscano Dop’ e da quella data devono passare 90 giorni, senza osservazioni, affinché la procedura si concluda. ”Mancano ormai solo 60 giorni al traguardo – hanno ricordato stamani i panificatori riuniti nel Consorzio – poi il pane toscano Dop potrà partire alla conquista dei mercati. Il pane toscano Dop infatti è un pane con virtù salutari: ha poco glutine, perché fatto con farine di grani antichi, ha la pasta acida e contiene il germe di grano, che è un potente antiossidante”.

L’assessore regionale all’agricoltura Gianni Salvadori, ha auspicato che il pane toscano Dop ”possa presto contribuire a migliorare la salute di tanti cittadini nel mondo”. Salvadori infatti ha detto di considerare il pane toscano Dop fra i cosidetti ”alimenti funzionali”, ossia quegli alimenti che per le loro proprietà acquistano una valenza ”nutriceutica” (ovvero fanno bene alla salute).

foto e fonte: ansamed.info

Tag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *